Home Stili e Tendenze Come riconoscere una borsa originale da una falsa (FOTO)

Come riconoscere una borsa originale da una falsa (FOTO)

5363
0

Grazie ad internet sono nati diversi siti e community, più o meno affidabili, in cui avvengono le vendite di accessori di moda come borse, scarpe e cinture a prezzi davvero stracciati rispetto al reale valore del prodotto. Negli ultimi anni, la vendita online ha presentato un notevole aumento soprattutto per quanto riguarda la vendita delle cosiddette borse di lusso. Infatti sono molte le donne che -desiderose di avere tra le mani una it bag– fanno ricorso a siti come Ebay o simili per acquistare la borsa dei propri sogni -che nella maggior parte dei casi, a causa del prezzo, è alla portata economica di pochi- ad un prezzo low cost.

In questi siti non è raro imbattersi in un venditore che vende, anzi svende, la propria Speedy bag di Louis Vuitton o la Baguette di Fendi a meno della metà, e, considerati l’alto costo di queste it bag, al primo impatto all’acquirente sembra di aver difronte un grande affare. Qual è dunque la fregatura? Molte delle borse messe in vendita online sono infatti un falso, una riproduzione ben riuscita che il furbo venditore vuole rifilarvi facendovela passare per vera.
Tra l’altro, ogni borsa di alta sartoria possiede un particolare, conosciuto a pochi, che la rende inimitabile. Partiamo dal fatto che le grandi case di moda non mettono mai, e sottolineo mai, il cartellino con il prezzo nelle borse. Dunque, qualora vi trovaste qualcuno pronto a vendervi una borsa di lusso con tanto di cartellino con prezzo e marchio della maison sappiate che si tratta di un falso.
Onde evitare truffe future, ecco una guida che vi servirà per riconoscere una borsa originale da una falsa.

Chanel 2.55

Ogni volta che vedo una 2.55 messa in vendita online la prima domanda che mi pongo è “perché mai qualcuno vorrebbe venderla?”. Questo gioiellino di casa Chanel vale infatti una fortuna, il suo prezzo gira intorno ai 2.500 euro (prezzo che varia in base al modello, al tipo di pelle e alla fantasia) e più vintage è e più il suo prezzo e il suo valore salgono. Quindi iniziate anche voi a porvi delle domande prima di un ipotetico acquisto online. Per riconoscere l’originalità di una 2.55 bisogna fare attenzione a diversi punti:
-l’interno della borsa è sempre bordeaux con il logo cucito in rilievo.

-Essendo una borsa di alta moda viene realizzata a mano e quindi le cuciture sono realizzate con estrema precisione, se trovate imperfezioni si tratta di un falso.
-La borsa è in tessuto matelassé. Sul davanti, prima della chiusura con la doppia C, conta 7 rombi (di cui due sono tagliati a metà). Nelle flap, cioè nelle versioni più piccole, i rombi prima della chiusura sono 5. Quindi sono sempre in numero dispari.

cheap-medium-chanel-255-flap-handbags-black-sheepskin-gold-chanel-255-classic-164

-La tasca sul retro è di misura media e proporzionata alla dimensione della borsa, se questa è troppo grande o troppo piccola rispetto alla borsa allora confermerà che si tratta di un falso.

-Nel caso in cui il venditore vi mostra una foto del codice della borsa assicuratevi che questo abbia al massimo 8 cifre.
Le doppie C: nell’incrocio la C rivolta verso destra passa sopra a quella rivolta verso sinistra nell’intersezione superiore, mentre l’altra passa sopra. E non viceversa.

-In genere questa borsa viene realizzata in Italia e solo raramente in Francia, quindi troverete spesso “Made in Italy” o “Made in France”. Diffidate invece da quelle che riportano il “Made in Paris”.

Speedy Louis Vuitton

Purtroppo non è raro imbattersi in una versione falsa del bauletto Speedy di Louis Vuitton. Alcuni falsi si riconoscono a vista d’occhio altri invece sono realizzati in maniera quasi perfetta. Per riconoscere un originale da un falso bisogna guardare in primis i manici, questi infatti- essendo realizzati in vero cuoio- al momento dell’acquisto saranno di un beige chiaro e andranno a scurirsi col tempo e con l’uso, diventando color miele scuro. Inoltre questi presentano ai lati dei dettagli bordeaux. Se i manici sono troppo scuri, cioè tendenti al marrone o all’arancione, diffidate perché si tratterà di un falso. Seconda cosa fondamentale è il pellame: non tutti sanno infatti che la maison Vuitton realizza le Speedy su un unico pezzo di pelle, di conseguenza in una parte della borsa il monogram sarà a rovescio.
L’interno è di tessuto e in unica tinta, quindi senza ulteriori monogram, e presenta una piccolissima tasca priva di cerniera e bottoni. Controllate inoltre che ci sia il lucchetto placcato in oro con la rispettiva chiave.

Fendi

Baguette, Peekaboo, Chameleon e Silvana sono le borse Fendi più amate e gettonate. Per riconoscerne l’autenticità bisogna innanzitutto controllare le cuciture. Come nel caso della 2.55, anche queste borse sono realizzate con un’estrema meticolosità quindi basta un minimo errore per riconoscere il falso. Inoltre i ricami delle cuciture sono abbinati ai colori della borsa, qualora le cuciture presentassero colori diversi o troppo accesi (soprattutto nelle parti interne) è il chiaro segno che si tratti di un’imitazione. All’interno contengono un ologramma di sicurezza accompagnato da un codice; infine sono tutte rigorosamente Made in Italy.

Hermès

Definita la borsa dei sogni, una Birkin o una Kelly di Hermès può arrivare a raggiungere i 30.000 euro. Sono molte le case di pelletteria che provano ad imitarla, realizzando dei falsi più o meno credibili. Per riconoscere l’autenticità bisogna innanzitutto tenere a mente che queste borse, oltre ad essere in vera pelle, sono cucite a mano da esperti artigiani e richiedono oltre 18 ore di lavorazione.
Una vera Birkin si riconosce al tatto: la pelle è morbida e leggera.
L’interno della borsa è identico all’esterno, quindi se vi trovate una Birkin con colori differenti (sia all’interno che all’esterno) vuol dire che si tratta di un falso. Le originali sono meno rigide di quelle contraffatte, inoltre una vera Birkin ha una forma trapezoidale e si restringe verso i manici. Il lucchetto poi è leggermente bombato ai lati e presenta inciso il nome della maison e il numero 107 posto in basso. Spesso nelle Birkin contraffatte il lucchetto è piatto e il numero si trova poco sotto la serratura.
La borsa presenta una piccola incisione, in oro o in argento, posta al centro in cui c’è scritto: Hermès Paris Made in France, se l’incisione manca, o è scritta in maniera differente da quella appena riportata, vuol dire che non è autentica.