Home Eventi Pitti Uomo, via alla fiera della Fortezza da Basso

Pitti Uomo, via alla fiera della Fortezza da Basso

286
0
www.hirshleifers.com

In scena fino al 16 gennaio, il tema che guiderà il percorso tra gli allestimenti di quest’anno è Walkabout. “Camminare per vedere, per pensare, per assaporare il mondo da soli o in compagnia” – dice il vicedirettore generale di Pitti Immagine, Agostino Poletto -, un urlo di speranza in un momento di crisi nera per il settore della moda mondiale.

Protagonisti saranno 1.119 marchi di abbigliamento, calzature e accessori che presenteranno le loro creazioni menstyle per la stagione autunno/inverno 2015/16. A questi si aggiungeranno anche 66 collezioni donna ospitate nell’area Pitti W. Record di presenze internazionali con aziende da oltre 30 paesi, nonostante la triste notizia che la Russia non sarà la Guest Nation a causa della forte crisi economica che sta mettendo in ginocchio il paese.

Numerose le iniziative che interesseranno il salone fiorentino, prima fra tutte l’annunciata partnership con l’azienda di macchine sportive MINI. Un chiaro messaggio quest’alleanza che prefigge di promuovere tendenze fashion sempre più sportwear per un uomo elegante dallo stile fresco e giovane. Pantaloni aderenti a tubo e corti alla caviglia che sigillano un modello maschile trendy e comodo.

Molto atteso sarà anche il progetto del marchio 2W2M che nella giornata di mercoledì 14 trasformerà il suo stand nel set cinematografico di “Sei mai stata sulla luna?”, il film di Paolo Genovese. Nella commedia sentimentale l’attrice Liz Solari interpreterà il ruolo di una giornalista di moda per la rivista Marie Claire e sarà suo compito seguire alcune tra le più importanti sfilate del panorama milanese, tra cui proprio quella di Two Women in the World.

In occasione dei vent’anni di attività della casa di moda Marni guidata dalla designer Consuelo Castiglioni, Pitti Uomo avrà l’onore di presentare la collezione uomo fall/winter 2015-16 con una sfilata davvero esclusiva, in programma per la sera del 16 gennaio. Una scelta non casuale se si pensa che la maison “si colloca tra i protagonisti indiscussi della moda internazionale, di cui abbiamo sempre ammirato la creatività, l’eleganza e l’anticonformismo” – afferma Raffaello Napoleone, AD della fiera.

Quello fiorentino è il primo evento italiano del 2015 che apre la lunga stagione di sfilate uomo/donna che si protrarranno fino alla fine di febbraio. Dal lontano 1951, quando la moda italiana si affermò a livello mondiale con la sfilata organizzata da Giovanni Battista Giorgini, Firenze si classifica ancora come un centro di moda importante per il nostro paese e un’opportunità per promuovere le bellezze rinascimentali che custodiamo gelosamente.