Home Stili e Tendenze Tacchi alti, come indossarli senza soffrire

Tacchi alti, come indossarli senza soffrire

690
0

Tutte li desideriamo, sempre e comunque, anche se ci fanno soffrire. Un po’ come succede con gli uomini, con un’unica sostanziale differenza. È più facile perdonare il dolore causato da un paio di tacchi che quello causato da un uomo. È proprio per questo che le scarpe con il tacco sono le nostre migliori amiche, ma anche le nostre peggiori nemiche, con cui condividiamo i momenti migliori. Quelli in cui ci sentiamo le più belle.

Ci sono però alcuni accorgimenti da tenere presente proprio per evitare il più possibile che i tacchi ci facciano più male del previsto e lascino i nostri piedi doloranti e rigidi dopo una notte di festa.

1. Esercitarsi

Per indossare uno stiletto nuovo per le festività imminenti o per qualsiasi evento in programma a breve, allora non resta che esercitarsi. Un po’ come si faceva da piccole con le scarpe della mamma. In questo modo il piedi si abituerà e sarà più semplice indossarlo durante la festa prevista.

2. Fare brevi pause sedute

Rimanere in piedi senza sedersi su 12 cm di tacco è una vera sofferenza. Meglio camminare di volta in volta facendo brevi pause sedute per non sforzare ulteriormente le gambe e la schiena.

3. La giusta misura

Un po’ come per Cenerentola, anche il nostro piede deve adattarsi perfettamente alla scarpa. Mai scegliere un modello di una misura più grande, o al contrario più piccola.

Vedi anche  La storia dei gioielli Tiffany & Co (FOTO)
4. Il plateau

È il dettaglio ideale per sentire meno l’altezza del tacco, in quanto un paio di centimetri sulla suola permettono di camminare su 7 cm quando in realtà il tacco ne misura 10.

5. Zeppa

Non è elegante come uno stiletto, ma la zeppa è la scelta migliore per chi cerca il giusto compromesso tra tacco alto e comfort.

6. Tacco spesso

Lo spessore del tacco è inversamente proporzionale al dolore causato. Più è spesso, più è comodo e l’effetto non cambia, anche se lo stiletto rimane la scarpa con il tacco per eccellenza.

7. Iniziare con tacchi bassi

Per le principianti, abituati a sneraker o ballerine, è consigliabile non indossare tacchi alti a una festa per la prima volta. Dopo solo mezz’ora il dolore sarà infatti insopportabile. Meglio agire in maniera graduale iniziando con 6 cm per poi salire mano a mano che ci si abitua a questo tipo di tacco.

8. Stiracchiare le dita dei piedi.

Concedersi una pausa alla toilette per togliere le scarpe e massaggiare le dita, muovendole lentamente per far sì che riprendano mobilità e non rimangano intorpidite troppo a lungo.

9. Dischetti in gel

Si tratta di un rimedio molto efficiente, un toccasana per tutte le donne che adorano i tacchi perché attutiscono il dolore e rendono più piacevole le passeggiate con le décolleté ai piedi.