Home Celebrities 50 sfumature di Zuckerberg, svelato il suo guardaroba (FOTO)

50 sfumature di Zuckerberg, svelato il suo guardaroba (FOTO)

336
4

Il grigio è un colore “insapore” eppure è capace di infondere negli animi femminili emozioni mai provate prima. Al ritorno dal congedo di paternità il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, sembra avere qualche problema di stile: cosa indossare?

12647560_10102616790362931_3270313262875234676_n

Difficile a dirsi se nel suo armadio compaiono indumenti prevalentemente di colore grigio, dal più chiaro al più scuro.

Una mente geniale e decisamente ordinata non solo in codici e calcoli nel creare il social network più famoso del mondo alla misera età di 23 anni, ma anche nel suo modo preciso e sintetico nel vestirsi. Elegante e misterioso, Zuckerberg è il 16esimo uomo più ricco del mondo e il primo tra i giovani, potrebbe permettersi i migliori abiti di alta moda ma veste in t-shirt grigia.
Che sia una strategia del suo consulente d’immagine per farlo apparire agli occhi del mondo una persona semplice? Semplice quanto utilizzare Facebook?

Nasce spontaneo il collegamento con l’attraente mister Gray, l’affascinante e sensuale protagonista del film “50 sfumature di grigio” apparso sui grandi schermi nel 2015, sadico e dominatore, ricco, decisamente ricco e sexy.
Non esistono mezze misure, il grigio per questi interessanti uomini è il colore primario, l’emblema del piacere, mezzo di seduzione.

Che Zuckerberg abbia sedotto il mondo con una piattaforma sociale così amata, è indiscutibile.
Facebook è uno strumento sociale molto potente capace di dirigere il pensiero verso il volere dei “tanti” attraverso una sensibile e silenziosa ipnosi dettata da “like” e “commenti“, una strategia di mercato che indirizza verso interessi mai colti prima, veicola emozioni, sacrifica parole. Nell’era della comunicazione digitale è scomparso il desiderio di comunicare occhi negli occhi, si comunica attraverso caratteri prestabiliti, tra un’ emoticon e un click asettico sulla tastiera.
Eppure Zuckerberg, con le sue t-shirt grigie, comunica anche molto bene dall’alto delle macchine fotografiche che ci lasciano una sua immagine: posata, seria, gestuale e decisa.

Ma, caro Zuckerberg, non basta un indumento grigio. Che tu lo voglia o no, il mondo ha ancora tanto da apprendere dal fascino delle 50 sfumature dei social network.