Home Stili e Tendenze Le Doggy Bag d’autore atterrano alla GNAM di Roma (FOTO)

Le Doggy Bag d’autore atterrano alla GNAM di Roma (FOTO)

261
1
credit photo: Adnkronos

La Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma ospiterà Doggy Bag – Se avanzo mangiatemi, il progetto contro lo spreco alimentare all’insegna della creatività made in Italy promosso da Comieco, Consorzio per il recupero e il riciclo degli imballaggi a base cellulosica, in collaborazione con Slow Food Italia.

Figure di spicco della cultura italiana come l’arch. Michele De Lucchi e il prof. Andrea Kerbaker hanno orchestrato un team di professionisti come i designer Francesco Faccin, Giulio Iacchetti e Matteo Ragni in collaborazione con Chiara Moreschi, e degli illustratori Beppe Giacobbe, Guido Scarabottolo e Olimpia Zagnoli a cui hanno commissionato la progettazione e illustrazione di tre diversi contenitori per cibi e bevande. Il risultato? Una vera rivoluzione culturale che coinvolge tutti gli attori della filiera alimentare, dallo chef al team del ristorante fino ai clienti i quali, entusiasti del nuovo design e soprattutto della grande carica d’ironia di cui sono vestiti i contenitori per vino e alimenti, non dovranno più sentirsi a disagio nel portare a casa i restanti del pasto.

La mostra è stata organizzata dalla GNAM in collaborazione con pptArt, prima piattaforma di crowdsourcing di arte, e con LUISS Creative Business Center, per far risaltare al massimo la relazione che c’è tra il mondo delle imprese e l’arte. In calendario da venerdì all’11 ottobre la mostra vedrà esposti alcuni di questi sfiziosi e umoristici contenitori per cibo e bevande, che trasformano le ‘doggy bag’ in veri e propri oggetti d’autore e d’arte.

“Il Consorzio non è nuovo alle esperienze e collaborazioni artistiche: negli anni abbiamo realizzato mostre come Paper View, dedicata alle cartiere storiche d’Europa, con Mauro Lovi e con il fotografo Giorgio Perini, o Arte e Design – Vivere e Pensare in carta e cartone, per citarne solo due. Ora partecipiamo a Corporate art con un innovativo progetto che si propone di trasformare un problema in opportunità e di far partire una rivoluzione culturale: nell’anno di Expo 2015, che ha tra i temi portanti proprio l’impegno a diminuire gli sprechi alimentari, Doggy Bag – Se avanzo mangiatemi ha infatti lo scopo di ridurre le quantità di alimenti gettati via ogni giorno in ristoranti e trattorie e di stimolare un cambio di mentalità nei ristoratori e nei clienti. Comieco da 30 anni garantisce il recupero e l’avvio a riciclo di carta e cartone provenienti delle raccolte differenziate urbane e promuove la diffusione di comportamenti sostenibili e buone pratiche per la riduzione degli sprechi. E contro gli sprechi di cibo il packaging, soprattutto quello cellulosico, può avere un ruolo strategico” ha dichiarato Carlo Montalbetti, Direttore Generale di Comieco.(ndr)

Sono già 75 i ristoranti milanesi e lombardi che hanno ricevuto gratuitamente un kit di contenitori. L’elenco completo dei locali aderenti è disponibile su: http://www.comieco.org/doggy-bag-se-avanzo-mangiatemi/i-locali-aderenti/

Una mini gallery delle sfiziose Doggy Bag