Home Eventi LFW: l’estate a tinte punk di Versus Versace (FOTO)

LFW: l’estate a tinte punk di Versus Versace (FOTO)

262
0
Versus Fashion Show, Ready to Wear Collection Spring Summer 2016 in London

Ieri sera Anthony Vaccarello, direttore creativo del brand Versus Versace, con l’ausilio di Donatella Versace ha lanciato in passerella la nuova collezione primavera/estate 2016. I due per la presentazione hanno scelto una location minimale illuminata da mille luci al neon e assunto la ruggente band ”The Strypes”.

Sfilata attesa da tante celebrities, amanti da tempo del marchio italiano Versace, come: la cantante Fka Twigs, lo stilista Christopher Kane, la top model Irina Shayk e tanti altri talenti britannici. Le modelle che hanno sfrecciato in passerella, di certo, non sono passate inosservate: Erin Wasson, Lily Donaldson, Malaika Firth e la giovanissima Binx Walton, la new entry contesa dai più grandi marchi di moda. Le luci iniziano a lampeggiare velocemente e la band attacca con il suo primo pezzo, dopo pochi minuti il tutto si stabilizza e sbuca la prima modella che a ritmo di musica avanza lungo la lucida kermesse. L’attenzione dei partecipanti cade sui sandali in pelle, semplici e rigorosamente total black, con il logo Versace color argento sul collo del piede. Ma questo è solo l’inizio. Vestiti voluttuosi effetto vedo non vedo, tanta pelle nera ultra sexy che abbraccia i corpi minuti delle modelle, una danza di borchie e teste di Medusa, logo del marchio, avvolge gli abiti attillati dai tagli asimmetrici. Modelli dai volti seriosi e corpi sensuali si mischiano tra le giovani sirene, indossando uniformi nere in pelle, bomber borchiati, cinture timbrate con il logo Versus e sneakers alla caviglia. Dopo un po’ di capi neri, spuntano la fantasia animalier in bianco e nero, che si espande su blazer ominili e vestiti sensuali e quella floreale a tinte punk, il focus della collezione. Quest’ultima caratterizza bomber atletici, pantaloni da jogging, camicette trasparenti e gonne cortissime e decostruite. Il denim? Non l’abbiamo dimenticato, Anthony Vaccarello dedica tre modelli a questo fantastico e sportivo tessuto.

Questa sfilata è l’incarnazione di Londra, la capitale più underground ed energica che ci sia. In più il fiore all’occhiello dell’intera collezione era il poterla acquistare in diretta durante la sfilata. Sicuramente sarà andata a ruba e come biasimare i compratori. Il mood primaverile del prossimo anno sarà casual, fresco, sportivo e funzionale, ma attenzione c’è sempre il tocco luxury della grande Donatella.

A voi la primavera 2016 firmata Versus Versace