Home Stili e Tendenze Streetstyle, ecco cosa copiare dalle fashioniste (FOTO)

Streetstyle, ecco cosa copiare dalle fashioniste (FOTO)

277
0

Le fashion weeks, oltre a dare spazio alle relative presentazioni delle collezioni di case d’alta moda, sono anche un modo per sfogiare i più bei look mai visti primi.
Le fashion victims colgono l’occasione per mostrare per le strade gli outfit dello streetstyle, una moda che fa moda.
Si combinano così due realtà diverse di fare moda: quello delle grandi maison d’haute couture che detta legge con il ritmo cadenzato delle passerelle e quello dello streetstyle, di molti eppure per pochi, impresso in macchine fotografiche di paparazzi attenti e sullo schermo colorato di blog di famose fashion blogger.

Ad essere immortalati dall’occhio vigile di fotografi e instragrammer sono redattori e fashion insider, modelle “in borghese” che corrono da uno show all’altro, stylist e volti noti del mondo della moda che già indossano i capi delle prossime collezioni immediatamente sottratti alle passerelle dove hanno appena sfilato per essere eletti a future tendenze di stagione.

Sono tanti i trend provenienti dallo streetstyle, ecco i più anticonvenzionali:

1. Cappuccio della felpa

Il cappuccio della felpa è stato molto utilizzato nello streetstyle durante le Fashion Weeks, soprattutto sotto cappottini e pellicce.
Torna in auge il casual wear.

2. Stringhe svolazzanti

Partono da biker jacket, cappottini, denim, pantaloni, pullover, delle stringhe svolazzanti, ovvero dei nastri che si muovono seguendo l’incedere veloce della big city.

3. Mix & Match stravaganti

Tanti colori e fantasie diverse abbinate tra loro, questo è il trucco per non passare inosservato.

4. Orecchini

Gli orecchini sono tra gli accessori più utilizzati dallo streetstyle, soprattutto i “shoulder earrings”, cioè gli orecchini che scendono fino alle spalle.
Curiosità: anche gli uomini li usano (e ne abusano).

Ma cosa copiare dalla moda di strada?
Sicuramente in voga sono le stampe multicolor abbinate al taglio di un abito pulito e minimal, pellicce soprattutto eco, felpe “Thrasher”, chiodo e pantaloni a zampa in velluto per un look vintage e rock ‘n roll, cappottini animalier, maglie stampate e ancora chiodo, chiodo e chiodo per uno stile da vere rocker.
Decisi sono i “Mood Covent Garden“, direttamente dalla London Fashion Week, facili da riproporre con un cappottino bon ton, berretto in lana, loafers e calzini colorati.
Cappellini da teenager e tracolle dalle tante forme, una delle più romantiche è quella a cuore.
Riproposto a dismisura è lo stile garçonne molto di moda soprattutto con colori pastello e tinte tenui a contrasto come il grigio, il bianco crema e il cognac.
Abiti dai tagli squadrati, geometrie e linee nette propongono come unico vezzo il bianco ottico utilizzato come luce.
Le stampe Toile de Jouy si accostano a pantaloni ampi e occhiali in tinta per uno stile ladylike senza precedenti; il romantico si trasforma in punk con biker jacket, stringate maschili e calzini bianchi in evidenza.
Dall’estate è ripreso il crop top che si trasforma in un ricercatissimo minipull e i pantaloni stampati, ampi, che arrivano al ginocchio.
Tanto total denim e borse logate, un ritorno che dal trash si trasforma in easy e cappotti rossi, da larghi e ampi a linee sfiancate e lunghe.
Assolutamente da copiare sono i bomber, vero must have della stagione, e le giacche come murales.