Home Rubriche Le TOP cose che 10 consigli per non sentire dolore con le scarpe col tacco

10 consigli per non sentire dolore con le scarpe col tacco

464
0

Le scarpe col tacco piacciono a tutte le donne ma poterci camminare adduce sofferenza, disturbi psichici, disturbi alimentari, basso equilibrio, lacrime, scarso orientamento, ridotta percezione della realtà, basofobia e chi più ne ha, più ne metta.

Nonostante questo, ogni donna si sveglia al mattino armata di coraggio e di grande forza e decide di iniziare una nuova giornata all’altezza della propria personalità, altezza che il più delle volte varia dai 7cm ai 12cm.

Siamo tutte gioiose e pimpanti quando ci sentiamo belle, un po’ meno lo siamo al ritorno da una giornata faticosa che ci ha ridotte come uno straccio. Dopo aver varcato la soglia di casa, le donne solitamente attuano una serie di movimenti sincronici riassumibili in questi tre step:
togliere piano la prima scarpa e poi la seconda poggiando lentamente i piedi per terra.
– accorgersi subito che i piedi non aderiscono perfettamente al pavimento e spaventarsene tanto che ad ogni passo corrisponderebbe una lacrima.
– scappare velocemente in bagno a riempire una vasca d’acqua calda e camomilla, lavanda o magnolia o altro che dia l’impressione di qualcosa di rilassante. C’è chi ci getta anche un po’ di Xanax nell’acqua calda della vasca.

Alla prima immersione equivale un sospiro di sollievo e le solite frasi che un’amante dei tacchi si ostina a ripetere: “questa è l’ultima volta” o anche “la prossima volta ballerine e via“.

Ma cosa fare per limitare tutto questo atroce dolore e godersi il piacere di indossare le scarpe col tacco?
Ecco 10 consigli per non rinunciare mai a sentirsi belle e a concedersi il lusso di una scarpa alta.

benessere-tacchi_980x571

1. Trasformare casa propria in una spa

Serve tempo e una buona dose di pazienza ma alla fine è anche molto divertente. Sintonizzatevi su qualche canale youtube, accedete ai migliori tutorial che conoscete e iniziate a preparare maschere di bellezza, manicure e bigodini. Giunge il momento di radunare le proprie amiche, in compagnia è anche meglio.

2. Crema rigenerante

Applicate un abbondante strato di crema rinfrescante e rigenerante in modo tale che i piedi la assorbino e la interiorizzino per momenti in cui sarà impossibile applicarla.

3. Palestra

Per le amanti dello sport non sarà un problema, per tutte le altre, invece, consiglierei una preparazione psicologica e due giorni in analisi per affrontare quel momento in cui varcherete la porta della sala da ginnastica.
Preparate le vostre caviglie e le vostre gambe a grandi sforzi, il tacco 12cm non prova pietà per nessuno.

4. Fare una prova scarpe

Dopo aver scelto la scarpa che vi accompagnerà per un evento, indossatela qualche giorno prima e camminateci almeno per qualche ora in modo da testare il grado di sopportazione, la comodità o la scomodità.
In questo modo saprete se sarà opportuno indossarla per un tempo che richiederà diverse ore o se sarà il caso di cambiare scarpa.
Non fate le furbe, non è una buona scusa per acquistare un nuovo paio di scarpe.

5. Utilizzare delle alternative ai tacchi

Avete assolutamente bisogno di quei centimetri in più per sentirvi belle ma proprio non riuscite a sostenere i tacchi? Ci sono diverse alternative come le zeppe o plateau che accompagnano il piede e offrono il necessario sostegno.

6. Preventivi

Un altro metodo efficace per tenere i tacchi senza troppo dolore è inserire dei preventivi, ovvero dei cuscinetti. Ne esistono sia in gel che in silicone, sono molto comodi e si possono applicare alla soletta sia sotto il tallone che sotto le dita.

7. Farsi aiutare

Se si sta perdendo il controllo e la stabilità, è opportuno ricorrere ad aiuti esterni per reggersi o sedersi.
In questo sarà vostro compito assumere un’amica o un amico come spalla alla quale aggrapparsi e focalizzare l’obiettivo su una sedia comoda dalla quale non rialzarsi più dopo essersi sedute.
Se ci si allontana per qualche minuto, fare in modo che il vostro braccio destro (amico o amica che sia) vi tenga il posto.
Dopo di che sarà il caso di offrire una cena a chi si è reso disponibile per tale impresa.

8. Non lamentarsi

Se avete deciso di indossare i tacchi, il gioco è ormai fatto.
Lamentarsi è inutile oltre che noioso, una vera lady sa che il dolore si nasconde, non si mostra.

9. Pediluvio prima di riaddormentarsi

Dopo essere rientrate a casa, sfinite e doloranti, concedete ai vostri piedi un pediluvio con alternanza d’acqua calda e fredda per riattivare la circolazione. Solo dopo potrete planare dolcemente sul vostro letto e abbandonarvi a sogni più gioiosi fatti di pantofole e ballerine.

10. Indossarli l’indomani

Se dovrete indossarli anche il giorno dopo ma nel frattempo sono comparse delle vesciche, abbandonate immediatamente l’idea.
In alternativa, se è proprio necessario, utilizzate dei cerotti o dei cuscinetti in gel per tentare di reggervi in piedi senza il minimo indugio.