Home Celebrities Biagiotti, 50 anni di moda con tre generazioni di donne

Biagiotti, 50 anni di moda con tre generazioni di donne

423
0

Una dinastia di donne forti, competenti. Così definisce Laura Biagiotti la sua famiglia le cui basi sono solide, appoggiate su 3 donne che hanno fatto la storia di una delle maison italiane più importanti, tutta al femminile. Biagiotti festeggia infatti 50 anni di attività, con una storia cominciata il 30 luglio 1965 a Roma con Delia Soldaini Biagiotti, già creatrice delle prime divise delle hostess Alitalia, che apre una sartoria in via Salaria. Poco dopo la figlia Laura decide di entrare in azienda, spingendo così la moda italiana verso i buyers di tutto il mondo.

Nel 1972 nasce la prima collezione Laura Biagiotti che sfila a Firenze nella Sala Bianca. La stilista compie inoltre un passo molto importante nello stesso anno insieme a Ottavio Missoni, Walter Albini, Krizia e Gianfranco Ferrè, trasferendo il pret-à-porter da Firenze a Milano, ponendo così le basi del Made in Italy. “Mia madre mi ha trasmesso la religione del lavoro, amore, passione e grande spirito di sacrificio – racconta Laura – non c’è mai gratuità, questo l’ho appreso da lei. E sono stata severa con Lavinia, non volevo che crescesse figlia unica e viziata“. Dal 1980 Laura vive e lavora con la sua famiglia nella campagna romana, alle porte della Capitale, dove ha trasferito il suo quartier generale. La figlia Lavinia, che rappresenta la terza generazione della maison, è entrata in azienda a 18 anni, diventando oggi vice-presidente della casa di moda.

Biagiotti, 50 anni di moda con tre generazioni di donne

Negli anni Ottanta Laura Biagiotti è la prima a sfilare nella Cina Comunista con 30 modelle cinesi e oltre 50 abiti in sera e cashmere e successivamente all’interno del Teatro Cremlino a Mosca, che la accoglie come prima stilista italiana a sfilare nella vecchia sede del Pcus. Il New York Times la definisce The Queen of Cashmere per aver usato questo prezioso filato “che si trova vicino al cielo – come lei ama ricordare – a 4.500 metri, sugli altipiani della Mongolia” e per il quale la stilista nutre un profondo amore.

Il successo di questo marchio? Il lavoro e la passione, che permette a Biagiotti Group di presentare ogni anno numerose collezioni di abbigliamento e accessori tra pret-à-porter, linea junior, borse, occhiali foulard, obrelli calzature e biancheria per la casa. D’altra parte vi è anche un amore spassionato per l’arte e in particolare per Roma, elemento centrale del lavoro di una famiglia che ha sempre portato in alto il nome della città madre.