Home Stili e Tendenze Comode e belle, le scarpe basse che ogni donna dovrebbe avere (FOTO)

Comode e belle, le scarpe basse che ogni donna dovrebbe avere (FOTO)

474
0

Chi ha detto che fashion faccia rima con tacchi alti? Certo, quasi tutte le donne sono inspiegabilmente attratte da questi bellissimi strumenti di tortura. Eppure, nella vita di tutti i giorni si può optare per la comodità senza per questo rinunciare ad essere al passo con la moda. Anzi, i passi diventeranno molto più leggeri e veloci rispetto a quelli dentro ad un paio di décolleté. Vediamo dunque come abbinare le scarpe basse e quali modelli scegliere sfogliando alcune foto di bloggers.

Le sneakers bianche vanno bene con qualsiasi outfit, ma davvero qualsiasi. Dai semplici jeans, strappati o meno, per fare due passi all’aria aperta al vestitino mentre si esplora una nuova città. Non importa che colori si hanno indosso, se beige, nero, marrone o grigio, perché possono essere davvero abbinate con tutto. Un immancabile jolly adatto per tutte le occasioni e tutti gli outfit. L’unica pecca è che si rovinano facilmente, perdendo così il loro fascino.

Con il total black si va sempre sul sicuro, poiché si adatta ad ogni situazione. Ecco perché questi outfit sono perfetti per un giro con le amiche o per una serata in cui è necessario tutto l’equilibrio possibile per tornare a casa. Che siano All Star, Nike, mocassini o sneakers non importa poiché basta abbinarli all’accessorio giusto per essere perfette.

Chi non ama far notare a tutti di aver scelto il proprio comfort, può sempre mimetizzare le proprie espadrillas scegliendole in nuance con i propri abiti. Azzurre come la camicia, bianche come il vestito, beige come il cappello, blu come la borsa: gli altri saranno troppo impegnati a guardare tutto l’insieme per fare caso ai vostri piedi.

A volte, però, ballerine o altro genere di scarpe possono diventare proprio il punto di forza del look. Basta un colore acceso, una forma non convenzionale, un dettaglio originale o elegante e tutti le invidieranno. Soprattutto perché si fanno notare senza essere sollevate di dieci centimetri da terra.