Parigi Fashion Week: tra eccentricità e compostezza (FOTO)

Una Parigi Fashion Week tra alti e bassi: si susseguono collezioni sorprendenti e punti di domanda clamorosi e oggi la situazione sembra non essere assolutamente cambiata. Per la presentazione delle collezioni a/i 2015-2016, in questa giornata di sabato 07 marzo, hanno aperto le danze una magnifica e inimitabile Elie Saab e un’eccentrica Vivienne Westwood. Nel tardo pomeriggio è poi toccato il turno a Comme des Garçons e ad Acne Studios che hanno rispettivamente portato in passerella la stravaganza orientale e l’eleganza british del dandy.

Comme des Garçons

Per la casa di moda fondata e diretta dalla stilista giapponese Rei Kawakubo, il catwalk si è trasformato in un macabro film dell’orrore. Le modelle hanno portato in passerella delle creazioni davvero inquietanti, completate da un look di capelli ancora più spaventoso. Trionfano le strutture rigide: un abito a forma circolare con il centro rivestito di un pizzo bianco e volant in pelliccia, un soprabito a forma rettangolare con tanto di griglia a ricordare le sbarre di una prigione, capi trapuntati che si ergono fin sopra il collo delle indossatrici e linee bizzarre ricoperte da un disordinato mix di dettagli occultando anche il volto.
Uno spettacolo, quello di Comme des Garçons, che ha lasciato un po’ di perplessità, la prima fra tutti è sicuramente la difficile vestibilità degli abiti presentati: la stravaganza è una delle caratteristiche fondamentali del marchio giapponese, ma questa volta, forse, la Kawakubo ha un po’ esagerato.

Acne Studios

Per il marchio svedese il prossimo inverno sarà all’insegna dell’eleganza british, ma, soprattutto, dei capi in lana, montone e materiali pesanti per sconfiggere le temperature rigide. Le linee essenziali degli abiti che hanno sfilato sono state diligentemente combinate a un pizzico di trasgressione dato dalle bluse trasparenti indossate senza reggiseno. Cappotti decorati con imbastiture, completi maschili a tre pezzi con giacca lunga e pantaloni skinny con spacco sull’orlo, abiti in bouclé sui toni del giallo limone e capi in pelle con tasconi in tessuto. La collezione porta la firma del direttore creativo Jonny Johansson, abile nella combinazione di materiali e tessuti che ritroviamo palesemente anche nella selezione presentata oggi a Parigi.

Credit photo: www.nowfashion.com