Home Rubriche Come Vestirsi Come vestirsi in politica (FOTO)

Come vestirsi in politica (FOTO)

533
0
www.rainews.it

Molte città italiane, alla fine di questo mese, vivranno giorni epilettici e frastornanti a causa delle elezioni cittadine e regionali. Noi di Blog di Moda non potevamo esimerci dal dare qualche suggerimento in tema al come vestirsi in politica anche alle fin troppo serie candidate elettorali.

Da sempre la donna in politica è stata contraddistinta da look memorabili, men che meno sensuali, decisamente rigorosi e risoluti, in cui abbinamenti di colori erano inesistenti poichè il rifugio di ogni Onorevole, Consigliere o Presidente, è sempre stato quello del classico completo scuro a cui abbinare una insipida camicetta e il tutto corredato da un leggero velo di trucco.

Fortunatamente con il passare degli anni e con la presenza, nel mondo della politica, di icone come prima Jackie Kennedy e poi Michelle Obama, il look delle Ladies di stato è cambiato.

Vediamo allora cosa è in e out in politica

Decisamente in i look promossi dall’onorevole Mara Carfagna, già di indubbia bellezza ed eleganza, che ha sempre sfoggiato in parlamento look sobri con pantaloni palazzo, longuette al di sotto del ginocchio e vestiti semi lenti con punto vita in evidenza, mai troppo provocanti. Tutto sempre accompagnato da accessori d’eccezione come: la lady Dior o la maxi bag di Fendi.

blog.libero.it
blog.libero.it

Decisamente out i look austeri e maschili sfoggiati, invece, dalla poco fashion Rosy Bindi, che indossa sempre borse a tracolla, maxi sciarponi coprenti e scarpe definite da un noto quotidiano “scarponcioni a lutto”, meglio invece delle deollètèe alte.
Medesima collocazione per i total look esibiti da Debora Serracchiani, spesso troppo semplice a causa di jeans ormai passati di moda abbinati a cardigan color crema attillatissimi, che fanno a pugni con il colore della pelle e il taglio di capelli classicheggiante.

www.ilsecoloxix.it
www.ilsecoloxix.it

Sì per accessori come maxi occhialoni da diva, come quelli sfoggiati da Daniela Santanchè, che li abbina come sempre a bags superlative e sofisticate come le sue innumerevoli kelly di Hermes da diverse migliaia di euro, di cui si può far a meno se si scelgono capi come pantaloni ad alta vita che scendono morbidi in colori tenui a cui abbinare cappotti con colli sciallati o a doppio petto e over.

L’importante in politica non è solo trasmettere eleganza, sobrietà e rassicurazione, ma capire anche come un capo ben abbinato possa trasmettere conoscenza ed innovazione e questo è ciò che spesso fa onorevole Maria Elena Boschi, che con tailleur blue royale e dettagli come smalto bordeaux o rosso sempre ben applicato trasmette cura per se stessa.

www.ilsecoloxix.it
www.ilsecoloxix.it

Si confermano out: trasparenze inappropriate, specie in ambienti ad alta presenza maschile, zainetti al posto di comode maxi bag o ventiquattr’ore e cravatte anni ’80 su camicie bianche, poichè la forza e la caparbietà si dimostrano anche con uno spolverino di Burberry strizzato in vita.

Accessori come collane, orecchini, anelli e bracciali sì, ma con eleganza e sobrietà. Non siamo in discoteca di venerdì sera, ma dinanzi al popolo italiano. Ancora no a calze velate nere con scarpe aperte, meglio evidenziare un pezzo di gamba, piuttosto che mostrarsi antiquate.