Dr. Martens ritornano al top delle tendenze con la nuova collezione

Super famose, chiunque ha avuto un paio di Dr.Martens ai piedi una volta nella vita. Sono gli anfibi per eccellenza, marchio inconico che ha conquistato diverse generazioni. Sono diventate le scarpe iconiche di interi movimenti giovanili, artistici e musicali, con il loro stile inconfondibile di pelle con la suola in gomma. Ed è proprio la suola che ha fatto la fortuna di queste scarpe e del dottore che le ha inventate.

Ma infatti come nascono queste scarpe?

Tutto nasce negli anni ’50 in Germania, quando il Dottor Klaus Maertens, sciando si rompe un piede. Camminare con le scarpe dell’epoca con la suola chiodata in cuoio gli faceva molto male e ideò un tipo di suola gommata. Questa suola conteneva un cuscinetto d’aria capace di ammortizzare ogni movimento e realizzò cosi il suo primo prototipo e ne fu molto soddifatto. Le vendite però non andarono bene come il dottore sperava e pensò di lasciar perdere fino a che a Monaco non incontrò un vecchio compagno di studi.

dr.maretens scarpe

fonte: instagram/ burntramxr

Il signor Herbert Funck rimase così colpito dal modello di scarpa inventato dal Dr. Maertens che decise di investire con lui per aprire un’attività di produzione. I materiali che utilizzavano erano tutti riutilizzati da scarti preesistenti. Stavolta il modello cominciò a diffondersi perchè rislutavano comode e calde e ne impazzirono soprattutto le donne. Si è stimato che la maggior parte delle vendite nel periodo iniziale della produzione di Dr.Marens fosse proprio clientela femminile. Decisero cosi di aprire un’altra sede di produzione a Monaco. A ridosso degli anni ’60 la produzione deve soddisfare una richiesta così ampia che i due decidono di crescere a livello internazionale e vendere il brevetto.

Ma la vera fortuna fu quando scoppiò la guerra in Corea. Nel frattempo dal 1901 gli imprenditori Benjamin Griggs e Septimimus Jones vendevano scarpe per l’esercito inglese e quando videro l’annuncio sul giornale per l’acquisto del modello di anfibi. Avevano infatti una richiesta altissima per la guerra imminente e le scarpe del Dr.Martens sembravano prioprio fare al caso loro.

scarpe iconiche dr.martens

fonte: instagram/ docs.kenobi

Ne acquisirono il brevetto e cambiarono alcune connotazioni del modello riginario, arrotondandone il tacco, ridisegnandone la sulla e apponendo la famigarata cucitura che ha reso il marchio riconoscibile in tutto il mondo. Inglesizzarono il nome tedesco del Dr. Meartens nel più pronunciabile Dr. Martens. Da li diventano velocemente la scelta preferita dai lavoratori inglesi e successivamente il simbolo sella sottocultura degli anni 70 e 80 e 90 come i movimenti ska, new wave, grunge, e underground.  Solo le converse all star potevano competere con le Dr.Martens, nate come scarpe robuste per casalinghe e diventate in pochi anni un simbolo senza tempo.

Quest’anno, anche se non sono mai passate di moda, le Dr.Martens ritornano con il recuperato stile anni 90/2000 per conquistare le nuove generazioni.

La nuova collezione dedicata agli artisti intramontabili come Van Gogh, Manet e Basquiat conquistano immediatamente il grande pubblico, rivedendo ancora una volta in chiave contemporanea lo stile inconfondibile di questi stivali.

 

 

fonte: instagram/307studio.fr