Home Celebrities Gli abiti delle star più brutti di sempre (FOTO)

Gli abiti delle star più brutti di sempre (FOTO)

512
0

Che le star vogliano apparire e far parlare di sé, questa è cosa nota. Ma il più delle volte queste si fanno ricordare, più che per il loro essere fashion, per le frequenti cadute di stile.
Adottando la formula “nel bene e nel male purché se ne parli”, indossano abiti improponibili ed alle volte troppo appariscenti. Noi di Blog di Moda abbiamo raccolto gli abiti più assurdi, che sono passati alla storia per un mood davvero poco fashion, a dimostrazione che non c’è stylist che tenga quando le celebrities decidono di far parlare di sé.

Indice

L’abito Prada di Lupita Nyong’o

Lupita Nyong’o, che aveva stupito negli eventi precedenti con abiti bellissimi ed eleganti, al Met Gala 2014 pecca totalmente di stile indossando un vestito a rete costellato di cristalli che si rifà ai flapper dress degli anni ’20 mixato con una certa allure alla Pocahontas. Tutto contornato da scarpe verdi scamosciate impreziosite da pietre e un headband che completa il look in maniera pessima.

L’abito Viktor & Rolf di Karolina Kurkova

L’abito indossato da Karolina Kurkova nel 2005 simula un piumone candido e comodo, con tanto di bordo drappeggiato sul fondo, da poter utilizzare in caso di brevi sonnellini durante la serata. Di sicuro un abito che grazie a questa peculiarità è rimasto nell’Olimpo degli abiti più brutti di sempre.

Vedi anche  Gigi Hadid, la nuova musa della moda (FOTO)
hollywire.com
hollywire.com

L’abito luminoso di Katy Perry

La pop star statunitense sicuramente non voleva passare inosservata e ha pensato bene di attirare l’attenzione su di se con un abito dalle mille luci. Metri e metri di seta e chiffon fluente, decorati con oltre 3000 led creano un arcobaleno di colori cangianti che illuminano d’immenso la cantante.

Kim Kardashian in Givenchy

Leggendaria la mise di Givenchy indossata da Kim Kardashian nel 2013, quando incinta di 9 mesi, decide di indossare l’abito meno adatto ad una donna in dolce attesa. L’abito floreale è stato tra i più sbeffeggiati del web grazie alla sua fantasia che ricorda quella dei divani.

Guo Pei e l’abito frittata indossato da Rihanna

L’abito di Givenchy è solo secondo in fatto di parodie. Infatti al primo posto vi è l’abito indossato da Rihanna al MET gala del 2015 detto anche “l’abito frittata”, per il suo colore giallo inteso e per la sua peculiare forma, questo abito è stato oggetto delle più divertenti parodie sul web.

Amber Rose in Laurel Dewitt

Amber Rose indossa ai Vma 2014 un abito fatto totalmente di catene colore argento. L’abito, se così può definirsi, deve essere stato veramente scomodo da indossare, data anche la sua poca discrezione nel celare i punti salienti del corpo.

Laetitia Casta in Christian Dior Couture

Il vestito lungo indossato da Laetitia Casta in occasione del Cannes Film Festival 2013, è l’abito meno abbinato di sempre. Il coprispalle fatto di piume dorate, che simulano le ali degli uccelli della mitologia, proprio non vuole abbinarsi con il vestito che presenta un inserto velato ricoperto da fiori delicati dal colore rosa, non molto in linea con il coprispalle.

Katy Holmes in Marchesa

Il giallo non è un colore che dona agli abiti, soprattutto se indossati sul red carpert. Ne sa qualcosa il brand Marchesa che questa volta non ha brillato per eleganza. Infatti l’abito dalla forma troppo drappeggiata, non esalta affatto il corpo dell’attrice che sembra incartata come una caramella.

Beyoncé in Givenchy Haute Couture

L’abito neo barocco dal tocco fetish firmato Givenchy Haute Couture, sembra essere un brutto ricordo uscito direttamente dagli anni ’90. Decorazioni barocche dorate percorrono tutto l’abito che viene completato da guanti e stivali che riprendono la stessa fantasia dell’abito. Veramente troppo anche per Beyoncé.

L’abito cigno di Marjian Pejoski indossato da Bjork

L’abito cigno, ideato da Marjian Pejoski, poteva essere indossato solo dall’eccentrica Bjork che lo sfoggia in occasione degli oscar del 2001. L’abito riproduce fedelmente un cigno bianco con tanto di becco, piume e tutù, il tutto sostenuto da una jumpsuit color carne.

Vedi anche  Yes or Not: tutte pazze per le gonne longuette (FOTO)
bjork.fr
bjork.fr

L’abito fatato di Taylor Swift

L’abito disegnato per Taylor Swift dalla stilista Sandi Spika in occasione dei Grammy è passato alla storia per la sua allure troppo fatata. La linea regale e il colore troppo sdolcinato non hanno contribuito al successo di questo abito che è ricordato solo come una brutta caduta di stile della cantante.