Home Rubriche Glamourzone Victoria Beckham, da Spice Girls a Fashion Icon (GLAMOURZONE)

Victoria Beckham, da Spice Girls a Fashion Icon (GLAMOURZONE)

431
0

41 anni compiuti oggi. Quattro figli, un passato da Spice Girls e un presente e futuro da stilista di successo, in poche parole: Victoria Beckham.

Nata nella contea dell’Essex il 17 aprile del 1974, Victoria Caroline Adams ha sempre sognato di lavorare nell’ambito dello spettacolo e sin da bambina si è dedicata al ballo e al canto, preferendo di gran lunga il mondo delle arti al college.
La sua occasione arriva nel 1994, quando lei e la sua storica amica Emma Bunton rispondono ad un annuncio pubblicato sul quotidiano inglese The Stage, che cercava delle aspiranti cantanti per formare una girl band. Solo cinque ragazze passarono la selezione (Victoria, Emma, Geri Halliwell, Melanie Brown e Melanie Chisholm) e da qui nacquero le Spice Girls.

Con il loro primo singolo Wannabe scalarono le classifiche musicali, conquistarono le copertine per teenager più in voga e viaggiarono per tour mondiali. Per le cinque cantanti inglesi lo stile era di fondamentale importanza. Ognuna aveva il proprio, da quello sportivo di Melanie C (soprannominata appunto Sporty Spice) a quello più trendy- e un po’ snob- di Victoria, che venne battezzata Posh Spice e definita “la più elegante del gruppo” dai giornali britannici. Victoria optava spesso per il tema del “mini”: mini gonne che mettevano in mostra le gambe magre, cropped top oppure mini dress sagomati senza spalline.

Con il successo arrivò anche l’amore. Nel 1997, la Posh Spice partecipò ad un evento di beneficenza organizzato dal Manchester United e fu in quell’occasione che conobbe il bel David Beckham, calciatore di punta della squadra e sex symbol. «Non sapevo chi fosse, non seguivo il calcio» disse Victoria in un’intervista un po’ di tempo dopo.
Tra i due fu subito colpo di fulmine e la loro storia suscitò così tanto interesse da diventare la più chiacchierata a livello mondiale. Appena un anno dopo, mentre la coppia era a cena in un ristorante di Chestnut (Inghilterra), David si inginocchiò e, con un favoloso diamante da tre carati dal taglio marquise e dalla forma a goccia, chiese a Victoria di sposarlo. Le nozze vennero celebrate il 4 luglio del 1999, quattro mesi dopo la nascita del primogenito Brooklyn, al castello di Lutterellstown in Irlanda.
«Il matrimonio di David e Victoria Beckham fu l’evento del 1999. 230 invitati al party nuziale, costosissimo (costò circa mezzo milione di sterline) e blindatissimo».
Lei in un ampio abito color champagne di Vera Wang, con strascico e senza spalline, fece impazzire i giornali di moda più importanti. Lo stile dell’abito rinominato “alla Victoria” fu ampiamente richiesto dalle spose di tutto il mondo e venne rielaborato in chiave meno costosa da vari sarti e stilisti, così come accadde nel 2011 con l’abito di Kate Middleton.

La coppia fece (e fa tuttora) parlare molto di sé, tra presunti tradimenti da parte di lui sempre perdonati, quattro figli (dopo Brooklyn nacquero Romeo, Cruz e Harper), continui cambiamenti di stile da parte di entrambi, passeggiate mano nella mano e momenti teneri in vacanza, e nonostante tutti i vari rumors del passato i due appaiono ancora oggi più affiatati e innamorati che mai.

Nel corso degli anni lo stile di Victoria ha subito una vera e propria metamorfosi, passando da quello trendy e snob da Posh Spice a sexy nei primi anni 2000, fino al più recente sofisticato e glamour da donna in carriera. Sempre attenta al dettaglio non sbaglia mai un colpo, dalla scelta degli accessori al posa per apparire perfetta in foto.
Outfit e non solo, Victoria ama giocare molto anche con l’hair style cambiando spesso colore e taglio di capelli. Per lei la moda è un’attitudine, qualcosa di magico ed essenziale, e questo suo amore per il fashion l’ha consacrata più e più volte icone di stile.
Anche lei ha le sue “piccole” ossessioni costose, come l’ampia collezione di Christian Louboutin e la mania per le borse Hermès, di cui ne ha ben 100 modelli diversi tra Birkin e Kelly, dal valore di 2,3 milioni di dollari.

Dopo la rottura delle Spice Girl, la carriera di Victoria fu in continua ascesa. Difatti l’ex Posh Spice, dopo una breve e non fortunata carriera da solista, si lanciò nel campo della moda, prima come modella e testimonial e poi come stilista.
In un primo momento lancia una collezione di jeans con il marchio VB Rocks, ma è nel 2008 che apre la maison di successo che porta il suo nome, Victoria Beckham, di cui oggi è un’affermata stilista apprezzata da Anna Wintour e da altri personaggi influenti del mondo della moda. Aiutata dall’amico designer Roland Mouret per le prime collezioni e supportata da Marc Jacobs e Karl Lagerfeld, la casa di moda Victoria Beckham è oggi una delle più amate dalle celebrities e vanta un guadagno di oltre 500 milioni di sterline l’anno, tanto da consacrare nel 2014 la Beckham come la migliore imprenditrice britannica.

Viviana Guglielmino