Home News Gli skinny jeans danneggiano muscoli e nervi (FOTO)

Gli skinny jeans danneggiano muscoli e nervi (FOTO)

307
0
credit photo: nypost.com

Gli aderentissimi jeans, molto amati dalle donne e ultimamente anche dal pubblico maschile, sembrano causare gravi problemi alla salute; danneggiano muscoli e nervi.

credit photo: www.vestiticonstile.it
credit photo: www.vestiticonstile.it

Nelle ultime ore è stato registrato un caso in Australia, dove una donna con poco più di 30 anni, è stata ricoverata proprio perché accusava dei malori alle gambe. La notizia è stata data dal “Journal of Neurology“. I medici del Royal Adelaide Hospital and Department of Medicine dell’Australia hanno attribuito questi dolori agli arti inferiori ai jeans troppo stretti che indossava.

La donna aveva indossato i suoi jeans per molte ore, aveva addirittura fatto un trasloco ed a fine giornata non riusciva più a camminare, addirittura, cadeva ed era incapace di rialzarsi da terra senza l’aiuto di nessuno.

Per i medici aveva raggiunto una condizione chiamata sindrome compartimetale; il sangue non riusciva a circolare bene e ad arrivare dove avrebbe dovuto. Tutto ciò provoca tumefazione dei muscoli, con gonfiore e dolore nelle parti interessate. Alla donna è stata subito applicata una flebo e dopo qualche giorno è riuscita finalmente a camminare da sola.

La notizia ha fatto subito il giro del mondo, così anche altre medici ricordano che alcune loro pazienti, dopo aver indossato gli skinny jeans, hanno accusato formicolio alle cosce ed alle gambe.

Per il pubblico femminile, è molto difficile rinunciare ai jeans stretti, però, se non volete vivere la brutta disavventura della donna australiana, sarebbe bene alternarli. Quest’anno vanno di moda anche i boyfriend jeans o anche i jeans a zampa, che rendono la figura femminile estremamente sexy e slanciata. Usate questi ultimi due modelli, quando sapete che dovete stare una giornata intere fuori casa e gli skinny jeans quando starete fuori solo per pochissime ore.

Vedi anche  eBay crea un software in Australia che permette di acquistare abiti virtualmente