Home News Fashion Walking New York: i giovani stilisti pugliesi (FOTO)

Fashion Walking New York: i giovani stilisti pugliesi (FOTO)

360
0
Stefania di Michele

E quando la moda Made in Italy si fa spazio attraverso le idee e la creatività dei giovani il successo è assicurato. È quello che è accaduto alla Fashion Walking New York al Gran Shopping Mongolfiera di Molfetta, in Puglia. Tre giorni di sfilate dove ad essere protagonisti sono stati i giovani stilisti provenienti da dieci istituti di moda pugliesi, che si sono messi in gioco attraverso la seconda edizione del Fashion Contest Giovani Stilisti. Il tema? New York, ovviamente. Con tutto ciò che questa città rappresenta: caratteristiche sociali, culturali e artistiche. Uno stile insomma che gli studenti, con grande libertà espressiva, hanno brillantemente riportato nelle loro creazioni. Ogni scuola ha proposto 6 modelli: due di prêt-à-porter, due da cerimonia, un abito creato con materiali di riciclo e, infine, un abito creativo. Tutto ispirato alla Grande Mela.

I ragazzi, tutti alla loro prima esperienza nel mondo della moda, si sono divertiti non solo a disegnare ma anche a cucire tutte le loro creazioni. Ed è questo il bello di questo sensazionale contest, che ha visto per la grande serata conclusiva una presentatrice d’eccezione che di moda si occupa da anni: Jo Squillo, madrina dell’evento.

Con la direzione artistica di Daniela Suzzi, la regia di Stefania Coralluzzo, il Fashion Contest ha dato la possibilità ai giovanissimi di potersi esprimere e soprattutto di poter esprimere la loro creatività e il loro talento e di immergersi per la prima volta nel mondo dello stile e della moda. Nel mondo del lavoro, insomma. «L’ambizione del concorso– spiega Domenico Mele direttore del centro commerciale – è quella di promuovere la creatività e i giovani talenti nell’ambito della moda, e creare un momento di incontro e confronto tra gli studenti e i professionisti del settore, nonché le aziende, con l’obiettivo di stimolare la crescita professionale attraverso una sana competizione. Dopo il successo della prima edizione, abbiamo voluto offrire nuovamente questa opportunità agli studenti».