Home Sfilate MFW: sensualità e romanticismo sulla passerella di Alberta Ferretti (FOTO)

MFW: sensualità e romanticismo sulla passerella di Alberta Ferretti (FOTO)

930
1

Per il prossimo autunno/inverno Alberta Ferretti ripropone le chiavi principali del suo stile: sensualità, raffinatezza e romanticismo.

La donna proposta dalla stilista romagnola è una donna libera e sensuale, che indossa comodi abiti dalla silhouette sinuosa che si muovono leggeri ad ogni suo passo. Sottane con inserti in pizzo, lussuosi pigiami di seta modello tailleur con nastri in raso intorno alla vita o jumpsuit, pantaloni larghi che seguono il movimento, lunghi abiti dalla gonna a trapezio e cappotti con il collo ampio, sono capi che trascendono la raffinatezza e il romanticismo pensato dalla stilista per la prossima stagione fredda. E poi ancora, inserti lussuosi, pizzi, chiffon, seta, velluto, pellicce e trasparenze, tripudio di stampe floreali e ricami fiabeschi hanno reso questo defilé quasi onirico.

I capispalla si alternano tra cappotti in tessuti cashmere, jacquard o tweed con inserti di pelliccia e cappe con cappuccio ricche di ricami.
Non vi sono lunghezze precise, gli orli degli abiti e dei pantaloni cadono a terra con un effetto strascico, ma non mancano le lunghezze shorts che lasciano scoperte le gambe.
I colori sono tenui e romantici, dal rosa cipria si passa all’azzurro carta da zucchero, grigio corda, bronze e sabbia, con un tocco di rosso -colore delle sensualità- nero, dell’eleganza, e il bianco della purezza.

«Ho voluto disegnare una figura molto femminile e molto libera sulla quale l’abito potesse agire come un evidenziatore di caratteristiche molto determinate. Per esempio, la libertà di scegliere il proprio modo di essere, mutevole ma coerente. E anche la libertà di usare il romanticismo come la chiave della sensibilità. O, ancora, la possibilità di aggiungere un po’ di magia ai gesti quotidiani. Per questo sono tornata a lavorare con il taglio a sbieco e a utilizzare tessuti leggeri, in modo da ricavarne una moda avvolgente» ha detto Alberta Ferreti riguardo la sua collezione.
Un ritorno alle origini azzeccato che pone il romanticismo e -in primis- la femminilità al centro dell’idea, con un risultato a dir poco stupefacente ed essenziale.