Nuove sneakers louis vuitton e nike

L’aspetto più interessante e della filosofia che Virgil Abloh ha lasciato ai posteri è la possibilità di fondere insieme realtà che all’apparenza sono distanti e in opposizione tra loro. Questo la cultura pop già lo sa ed è proprio da lei che deriva questa grande ispirazione. La regola principale del suo pensiero è quella di ispirarsi e confondere senza paure generi, correnti artistiche, sottoculture e semiotica in un unico flusso.

sneakers vuitton nike

fonte: instagram/ sneakernews

Giocando con il fashion system al punto da sovvertire molte delle regole imposte dal sistema moda, è riuscito ad aprire un passaggio verso un nuovo futuro, pieno di possibilità. Uno dei figli di questo terremoto nel fashion system è sicuramente l’attesissimo progetto iniziato del 2021 e approdato nel 2022 con la sua realizzazione: le nuove sneaker firmate Louis Vuitton e Nike.

Nonostante la mancanza dell’ideatore e designer Virgil Abloh venuto a mancare l’anno scorso, a causa di una malattia prematura che l’ha tolto alla vita prima del previsto, questa nuova sfida per i due brand è un omaggio a lui e  ha gia avuto un riscontro inaspettato nel pubblico.

sneakers vuitton abloh

fonte: instagram/ sneakernews

Virgil Abloh diventa direttore artistico di Louis Vuitton gia dal 2018, su richiesta della maison. Nel febbraio 2021 vengono messe all’asta da Sotheby’s circa 200 paia di sneakers super esclusive, disegnate da Abloh per Louis Vuitton e in collaborazione con Nike. Le scarpe sono andate a ruba, per un ricavato totale di 25 milioni di dollari, che sono stati donati in beneficenza al The Virgil Abloh “Post-Modern” Scholarship Fund.

Dato che l’idea era piaciuta a molti, si è deciso di mantenere questa collaborazione così atipica per tutto il 2021 e rendere questo tipo di scarpa commerciale per il grande pubblico con il lancio previsto per l’anno successivo.
In giugno 2021 la nuova collezione di sneakers viene svelata al pubblico. La sfilata primavera estate 2022, manda in estasi collezionisti e appassionati e non solo. La firma di Abloh e questa collaborazione senza precedenti fa gola a molti, infatti si mormora che a pochi minuti dal primo lancio i modelli saranno già tutti sold-out.

aneakers vuitton nike abloh

fonte: instagram/ sneakernews

Per inaugurare ancora meglio questo sodalizio è stata inaugurata una mostra a New York visitabile dal 20 al 31 maggio al Greenpoint Terminal Warehouse, dove verranno esposte tutte le 47 paia di scarpe immaginate e firmate dal visionario designer. Per l’occasione in contemporanea nel resto della città verranno attivate una serie di installazioni artistiche legate all’evento.

Tutto questo per annunciare e anticipare il vero evento che è la messa in commercio delle sneakers ibride e l’apertura per l’acquisto al pubblico mondiale. In giugno infatti le scarpe faranno parte per la prima volta della collezione uomo prevista per la primavera/estate 2022 e saranno disponibili all’acquisto tramite una piattaforma digitale. Ci sarà una corsia preferenziale per la community di appassionati e clienti abituali di Louis Vuitton che avranno la possibilità di acquistare le scarpe con accesso anticipato.

I nove modelli esclusivissimi di Air Force 1 by Virgil Abloh di Louis Vuitton e Nike mixano cosi lo stile street e informale delle sneaker con il lusso e l’alto artigianato di moda. Le scarpe sono infatti realizzate interamente in Italia tra Venezia e Fiesso d’Artico, dagli artigiani e con i materiali forniti da Louis Vuitton e avranno un costo variabile tra i 2000 e 2500 euro.

sneakers vuitton dorate anteprima

fonte: instagram/ sneakernews

Per il lancio sono stati selezionati diversi modelli, per tutti i gusti. Ci sono quelle interamente bianche, le bicolore, scamosciate nere, dorate e multicolor. La sneakers dorata è un omaggio speciale a Virgil Abloh e alla sua prima sfilata con Vuitton.

Il Presidente e Ceo della rinomata casa di moda, Michael Burke afferma “ricordo persone dispiaciute di non aver visto una sneakers così nella sua prima sfilata. Virgil però diceva sempre di non voler correre. Non voleva assecondare quella parte di clientela che era già pronta per tutto ciò. Voleva iniziare prima con la moda e il ready-to-wear, con drappeggi, tagli, tessuti. E voleva scoprire di più l’uso della pelle.”

Inoltre si instagram sono state descritte come delle “vere opere d’arte“, non ci resta che aspettare giugno e sperare di riuscire ad accaparrarsene un paio prima che vadano a ruba!

 

fonte: instagram/outpumpsneakers