Home Beauty: consigli e prodotti Pelle morta dopo l’Abbronzatura? Ecco Cosa Fare!

Pelle morta dopo l’Abbronzatura? Ecco Cosa Fare!

10
0

Capita di frequente, in estate, di notare un eccesso di pelle morta dopo l’abbronzatura. Si tratta in realtà di un problemino che molte di noi conoscono, anche per via di una serie di fattori che in queste settimane ci fanno compagnia: le scottature, ad esempio, causate da un’esposizione al sole prolungata e incauta e che spesso causano la morte dello strato superficiale della cute. Lo stress subito dalla pelle, in concomitanza con la sua profonda disidratazione portata dal sole, la spingono infatti verso questo fenomeno. Ecco perché oggi, dopo aver scoperto come debellare le bolle rosse sulla pelle, vedremo come comportarci in questi casi per mantenere anche in estate una pelle sempre perfetta!

Indice

L’importanza dell’Idratazione e Altri Accorgimenti

La cute si spella, come detto, a causa dello stress portato dal sole e dalla sua eccessiva disidratazione. Di conseguenza, il primo consiglio è di mantenerla idratata a dovere, soprattutto dopo aver preso il sole: in questo caso la soluzione quindi è semplice e prevede non solo di bere almeno due litri d’acqua al giorno, ma anche l’uso su tutte le parti esposte di creme idratanti, pensate esattamente per dare sollievo alla pelle e per lenire le scottature. Altri accorgimenti da seguire? Per prevenire la cute morta post-scottatura ovviamente conviene usare una buona protezione solare ed evitare di prendere il sole nelle ore più calde e assolate della giornata. E se la pelle si screpola mai tirare le pellicine: semplicemente perché la pelle giovane non è ancora pronta per “venire a galla”, quindi bisogna sempre avere un po’ di pazienza.

Cosa Fare se si Spella il Viso?

Una delle situazioni più fastidiose, soprattutto da un punto di vista estetico, capita quando si ustiona e si spella la cute del viso. Cosa fare in questi casi? Il primo consiglio è di utilizzare dei prodotti e dei detergenti che siano estremamente delicati e idratanti, nonché di qualità: per questo è meglio affidarsi a cosmetici per l’igiene personale da farmacia, per avere la certezza che siano testati e sicuri sulla pelle. In secondo luogo, è possibile intervenire sul viso con un siero nutriente, o in alternativa con una crema a base di aloe vera in grado di idratare la cute in profondità.

E per il Resto del Corpo? Lo Scrub!

La pelle morta non va mai tirata o pizzicata, ma trattata con un sano scrub, ovvero l’unico sistema per eliminare le cellule morte che possa dirsi sicuro ed efficace. Va poi detto che esistono tantissimi scrub che possiamo preparare anche in casa, partendo da una ricetta classica come quello a base di zucchero di canna e di miele. Anche il caffè macinato è un ottimo alleato, se usato in combinazione con lo yogurt, un ingrediente ideale per via delle sue proprietà nutritive. Un altro esempio molto utile in questo caso è lo scrub a base di olio di oliva e sale marino, comunque sconsigliato in presenza di piccoli tagli o abrasioni in quanto potrebbe bruciare un po’ al contatto.

Concludendo, la pelle morta dopo l’abbronzatura non è un fenomeno poi così raro. Per questo tutte noi dobbiamo attrezzarci per capire come agire nel modo corretto!