Home Beauty: consigli e prodotti Bolle rosse sulla pelle: da cosa provengono se non danno prurito

Bolle rosse sulla pelle: da cosa provengono se non danno prurito

17
0

Spesso le persone si ritrovano a dover affrontare la manifestazione di eruzioni cutanee poco estetiche e del tutto fastidiose. In particolare potrebbero presentarsi delle macchie di colore rosso.

Le macchie rosse o anche bolle sulla pelle si possono presentare in qualunque momento e possono manifestarsi senza dare bruciore o prurito. Il che potrebbe destare non poca preoccupazione.

Macchie rosse non pruriginose: nulla di grave

Come prima cosa c’è da sottolineare che, in presenza di queste macchie rosse sulla pelle, gli allarmismi sono ingiustificati. Anzi, proprio la mancanza della sensazione di prurito può sottintendere che le macchie non saranno certo sintomo di qualcosa di grave. Vanno invece viste come una difesa posta in essere dalla nostra pelle, la quale crea una barriera contro qualche corpo estraneo che infastidisce la regolarità funzionale dell’organismo.

Insomma, davanti a queste eruzioni cutanee dobbiamo considerare gli strumenti di difesa che il corpo ha a disposizione contro qualche intruso estraneo che dà fastidio all’organismo.

Spesso poi sono solo reazioni fungine o batteriche, o manifestazioni scaturenti da componenti chimici o agenti che si trovano nell’aria. Le macchie rosse sulla pelle quando non danno prurito, in generale, si presentano in determinate zone del corpo, come ad esempio il viso. Questo perché è la parte maggiormente esposta all’aria aperta.

E’ doveroso sottolineare che per risolvere il problema serve sempre prendere contatto con un dermatologo. Questo per riuscire stabilire la radice del problema, così da trovarne poi una valida soluzione.

Bolle rosse sulla pelle senza prurito: ecco cosa sono

Le macchie rosse sono delle eruzioni cutanee, simili a bolle che possono non dare prurito. Comunque sia, si tratta di un problema molto comune, che può presentarsi sia sotto un colore più marcato (per cui con irritazione più profonda) sia con un rosso più sfumato. Inoltre può concernere sia adulti che bambini.

Il tutto dipende dalla causa scatenante. Ragione per cui è strettamente necessario recarsi dallo specialista per effettuare la diagnosi e venire a monte di una causa reale. Per maggiori informazioni, interessanti spunti sulle bolle rosse sono qui.

Di solito se la manifestazione cutanea va via nel giro di due o tre giorni, allora non c’è nulla di cui preoccuparsi. In caso contrario prendere provvedimento rivolgendosi a chi di dovere.

Le possibili cause

La maggior parte delle volte, le macchie rosse si presentano all’improvviso, senza dare nel corpo alcun segno di insofferenza.

Pur essendo poco o niente affatto pruriginose, queste macchie restano sulla pelle per qualche giorno dopodiché vanno via da sole. In caso contrario allora è meglio farsi vistare per poi sottoporsi ad una terapia per lenire l’irritazione, seguendo ovviamente alla lettera quanto prescritto dal medico cui ci siamo rivolti.

Qualche esempio: Allergie e Melanoma della pelle

Sicuramente è importante stabilire la ragione di un simile fastidio. In genere uno dei primi motivi ad esso riconducibile è dato dall’allergia. Più precisamente è facile che il nostro corpo si stia difendendo da un alimento che ha potuto procurare all’interno dell’organismo un malessere; o anche da un qualche corpuscolo presente nell’aria che, a contatto con la pelle ha prodotto reazione.

In altri casi si può trattare di un melanoma della pelle, ovvero di un neo che sta cambiando e si sta trasformando. Ecco perché, se il rossore non dà seguito a prurito, si consiglia di correre ai ripari con una visita medica. Soprattutto in caso di melanoma c’è bisogno infatti di un intervento quanto più tempestivo possibile. Al contempo il paziente dovrà stare sotto ferreo controllo, sottoponendosi per ogni evenienza anche ad una mappatura dei nei.