Home Stili e Tendenze Un pesce fuor d’acqua? Ecco come scegliere il bikini perfetto (FOTO)

Un pesce fuor d’acqua? Ecco come scegliere il bikini perfetto (FOTO)

315
0
vitadadonna.com

Pochi centimetri di stoffa, è vero. Quando si indossa il bikini e si affronta la famigerata prova costume i dubbi ci assalgono. Il segreto, però, sta tutto nel saper enfatizzare i pregi del nostro fisico e nascondere qualche piccolo difettuccio che tutte noi abbiamo. Insomma, per non sembrare un pesce fuor d’acqua evitiamo di scegliere costumi che tutto sono tranne che perfetti per il nostro corpo. Seno, pancia, fianchi e spalle. Ecco qualche consiglio per scegliere il bikini perfetto al vostro fisico ed essere al top anche in spiaggia o in piscina.

vitadadonna.com
vitadadonna.com

Se volete dare l’effetto ottico di un seno più grande scegliete un costume con ferretto. Meglio evitare un bra imbottito e optare per un preformato per dare volume senza esagerare. Inoltre, strisce orizzontali e abbellimenti extra (brillantini, strass, pietre) daranno l’effetto ottico che desiderate. Avete tanto seno e preferite evitare il top a triangolo? Sì a un tankini (mix tra bikini e costume intero) con dettagli nel centro, che spostano l’attenzione sul baricentro del corpo, slanciandolo. Meglio evitare la fascia se avete già un seno prosperoso: non farebbe altro che schiacciarla.
pourfemme.it
pourfemme.it

Enfatizzare il seno diventa un dovere nel momento in cui ci si trova a dover compensare la sproporzione tra spalle strette e fianchi larghi: in questo caso un reggiseno push-up sarà perfetto, ancor meglio se legato dietro il collo per “allargare” le spalle.

Se, invece, il problema è un po’ di pancetta i costumi con slip a vita alta o i peplo (top che arrivano all’ombelico, strutturati in modo da avere una balza sotto al bra) aiuteranno a nasconderla.

fashionisers.com
fashionisers.com

Chi ha i fianchi larghi dovrebbe optare per gli slip a vita bassa; vanno bene anche le culotte a patto che siano supportate da una certa altezza della persona: il rischio delle culotte è infatti quello di rendere tozze (anche se sono perfette per occultare qualche buchino di cellulite). Sì ai drappeggi, che assottigliano esaltando le curve al tempo stesso.

Vedi anche  Expo mania: contagiati i brand d'alta moda (FOTO)

Per una vita più definita l’ideale è un costume intero con un profondo scollo a V: cattura l’attenzione proprio sul punto centrale della vita, creando definizione e accentuando i fianchi.

Scegliere il costume giusto potrebbe aiutare anche le più basse. Con un costume sgambato (intero o con uno slip a vita alta con sgambatura) è possibile creare l’effetto ottico di avere gambe più lunghe.

asos.com
asos.com

Anche i colori hanno la loro importanza nella scelta del costume da bagno. In linea generale, per le pelli chiare che faticano ad abbronzarsi molto, i colori tenui esaltano la tintarella. Attenzione al bianco, però: andrebbe indossato solo quando si è abbronzate almeno un pò. Nero, blu e colori accesi sono adatti pressochè a tutti. Vale sempre la regola che i colori scuri snelliscono e quelli chiari “riempiono”. E visto che la moda concede di spezzare i due pezzi del bikini, si può anche optare per il pezzo di sotto scuro e quello sopra chiaro o viceversa.

milady-zine.net
milady-zine.net