Maison Lejaby: da sempre al fianco di ogni tipologia di donna

Complice audace della loro liberazione da 89 anni, la maison di lingerie française – Maison Lejaby – celebra le donne in una campagna di potere benevolo, celebrando la singolarità divina dei loro corpi imperfetti.

Ma quale storia si cela dietro questo marchio iconico di lingerie di lusso?

Cilindro, file di perle borghesi e, soprattutto, reggicalze decadente: nella Francia degli anni ’30, Marlène Dietrich, indimenticabile femme fatale de “L’angelo azzurro“, affascina. Nutrendosi di questa iconografia glamour, Gabrielle detta “Gaby”, originaria di un paesino dell’Ain, iniziò a cucire nel suo laboratorio di lingerie e reggiseni, gettando le basi per una casa con un know-how eccezionale, mossa da un sogno: lasciare che ogni donna si potesse immergere nella biancheria intima di una casa di lingerie al servizio delle donne.

Corsetteria d’avanguardia e liberazione della donna

Materiali moderni, tagli lusinghieri e vestibilità sapiente: nel corso dei decenni, il marchio ha reinventato i codici della lingerie francese priva di inventiva. Negli anni ’50, la maison svelò così varianti sulfuree di reggiseni taglie forti maison lejaby, corsetti, mutandine e reggicalze, seducendo una clientela in cerca di biancheria intima intrisa di femminilità.

Il decennio successivo sarà segnato dalla conquista del mercato internazionale, ma anche da un audace colpo da maestro. Nel 1965, nel bel mezzo del movimento di liberazione delle donne, Lejaby lanciò Miss Top, una linea di reggiseni taglie forti in lycra, un rivoluzionario materiale elasticizzato. Verranno vendute più di 3 milioni di copie. Un’innovazione senza precedenti, seguita da una seconda negli anni ’70 con Liberty, il primo reggiseno a triangolo dai colori accesi, simbolo di una corsetteria emancipata.

Know-how al servizio di tutti

Gli anni passano e non sono uguali per Lejaby. Se gli anni Ottanta si contraddistinguono per collezioni dal presunto empowerment femminile, tra pizzi incandescenti e suggestive guipure, gli anni Novanta daranno vita a un minimalismo pragmatico, la lingerie esuberante che lascia il posto all’intimo understated, in microfibra, senza cuciture.

Al di là delle tendenze, Lejaby si sforza di mettere il suo know-how nella corsetteria al servizio di tutti i corpi e negli anni 2000 ha lanciato “Elix ir“, la sua linea appositamente progettata per i seni generosi, caratterizzata da reggiseni taglie forti lejaby davvero comfortevoli. Un successo entusiastico che però si è concluso in anni bui per il brand.

La rinascita di un brand iconico

È sotto il nome Maison Lejaby che il produttore di corsetti francese è rinato nel 2015. Un nuovo nome per una nuova identità, le collezioni che combinano estetica sofisticata e know-how nella creazione di corsetti su uno sfondo di raffinato posizionamento di fascia alta. Tuttavia, il marchio non dimentica i suoi ideali, con le sue campagne che celebrano le donne in tutta la loro diversità, essendo l’imperfezione la chiave della loro unicità. Un bias derivante dal fenomeno “body-positive” che ritroviamo anche oggi nelle edizioni degli ultimi mesi con la linea “Perfect Imperfect”.

Impattanti, benevoli, le immagini delle donne che indossano reggiseni taglie forti Maison Lejaby testimoniano un realismo senza compromessi, sottolineando delicatamente le individualità commoventi. Allo stesso tempo, queste muse per un giorno sono oggetto di una serie di ritratti cinematografici con eloquente spontaneità e parole universalistiche.

Il messaggio della casa di moda intima francese mira, senza pretese, a mettere in risalto la bellezza in tutte le sue forme, visibili o invisibili, proprio dove non è prevista.