Home Rubriche Glamourzone La fortuna di chiamarsi Jagger (GLAMOURZONE)

La fortuna di chiamarsi Jagger (GLAMOURZONE)

327
2

Nel mondo della moda, così come in molti altri ambiti, essere una figlia di.. gioca sicuramente a favore nel raggiungimento del proprio obiettivo.
Ultimamente, abbiamo visto molte figlie di celebrities scalare vette e raggiungere, con poca fatica, la fama e la notorietà. Alcune di queste, però, hanno provato a staccarsi dall’etichetta di privilegiate lavorando duro e creandosi una propria fortuna, altre invece hanno un po’ mollato la presa sparendo -con la stessa velocità con cui hanno raggiunto la fama- dal radar.

È il caso di Georgia May Jagger, terza figlia del leader dei Rolling Stones Mick Jagger e dell’ex topmodel Jerry Hall, che nel 2009 -grazie alla Rimmel- ha catturato l’attenzione del fashion system tutta su di sé, facendo scatenare il famoso fenomeno Jagger.
Eppure Georgia, nonostante il suo cognome importante, ha sempre affermato di non aver mai desiderato la fama e che non era il suo sogno entrare nel mondo della moda, né tanto meno in quello rock. Ma in una famiglia di talenti e di celebrità come la sua è difficile non godere di fama riflessa, anche se la giovane 23enne sembrava avere tutte le carte in regola per potersi avviare da sola, tanto da essere considerata la nuova Kate Moss per provenienza e stile rock.
Bionda e bella come la madre e con le labbra carnose come il padre, Georgia May ha suscitato molto interesse grazie ad un particolare del suo aspetto fisico, da alcuni considerato quasi un difetto, lo spazietto tra i denti.
Come la collega e amica Cara Delevingne -di cui le folte sopracciglia sono diventate un tratto distintivo del suo stile e imitate da molte ragazze- la Jagger ha fatto del suo piccolo difetto/pregio un segno di riconoscimento.
Fotografi come Terry Richardson, Mario Testino e Mario Sorrenti, hanno visto in lei un gran potenziale -una bellezza naturale, vera e diversa rispetto alle altre modelle considerate perfette- valorizzando così il suo famoso spazio tra i denti in tutti gli shooting fotografici.

Tra il 2009 e il 2014, Georgia May è stata considerata la modella del momento godendo di una forte popolarità: è stata la protagonista delle campagne di Versace e Sisley (dove ha posato con il fidanzato Josh McLellan con cui convive da qualche anno), ha sfilato per Tommy Hilfiger, Chanel, Just Cavalli, Fendi, Marchesa e Sonia Rykiel, è stata il volto di Miu Miu e ha ricevuto nel 2014 un nomination ai British Fashion Awards come modella dell’anno.
Di recente, però, la Jagger sembra essere sparita dal radar, evitando la mondanità dello scintillante mondo della moda e apparendo raramente agli eventi e alle sfilate.
Il fenomeno Jagger si sta pian piano eclissando, lasciando spazio all’uragano del duo americano Jenner-Hadid, anch’esse figlie di celebrità.

Vedi anche  Stilista prodigio e anima trasgressiva, semplicemente Yves Saint Laurent (GLAMOURZONE)

Viviana Guglielmino