Home Stili e Tendenze Le 12 muse che hanno ispirato gli stilisti nelle collezioni del 2015...

Le 12 muse che hanno ispirato gli stilisti nelle collezioni del 2015 (FOTO)

407
0
credit photo: vogue

La moda non è solo abiti e sfilate, ma anche ispirazione, dedizione, tanta creatività. I vestiti e gli accessori non sono semplici oggetti inanimati e smerciati, anzi, quando vengono scelti dall’acquirente, si proprio in quel momento, prendono vita. Cosa significa questo? La risposta è proprio sotto il naso, siamo noi al centro di tutto. Noi ispiriamo gli stilisti nelle loro creazioni e oggi parleremo di ben 12 muse che hanno stuzzicato l’estro di tanti stilisti odierni.

Indice

Brigitte Bardot

12-style-muse

Alla sfilata di Chanel Métiers d’Art tenutasi nel cuore di Roma, le modelle avevano un hair-style molto familiare. Per gli occhi più attenti le acconciature evocavano lo stile di Brigitte Bardot, molto bon-ton.

Fernanda Ly

11-style-muse

Nicolas Ghesquière per il lancio della sua collezione primavera/estate 2016 ha scelto tra le sue muse Fernanda Ly, la modella australiana dai capelli color rosa big-babol. Entrambi, lo stilista e Fernanda, hanno scelto un look cyberpunk, ispirato ai personaggi manga quali ”Sailor” Moon ed ”Evangelion”. Una grande proiezione verso il futuro.

Courtney Love

10-style-muse

Grande ritorno degli anni 1990 e soprattutto dell’abito sottoveste. Stilisti come Calvin Klein e Saint Laurent hanno inserito questo raffinatissimo e morbido capo nelle loro nuove collezioni. Il primo, dopo averlo proposto circa 25 anni fa, decide di rilanciarlo in grande stile per le donne della new age. Il secondo, lasciandosi ispirare dalla grande Courtney Love, crea un abitino lingerie in pieno stile rock ‘n’ roll abbinato ad accessori luxury (diademi), sandali e bomber mimetici.

Mae West

9-style-muse

Grande storia d’amore tra gli stilisti e la spilla con pietra preziosa sui capi. Il giovane stilista Simon Porte Jacquemus l’ha portata nelle passerelle autunnali e primaverili e come lui anche Marc Jacobs, Gucci e Vivienne Westwood. Un vero ”fiore all’occhiello” che ricorda le labbra disegnate dall’artista Salvador Dalí. Ma chi ha davvero lanciato questa tendenza è l’attrice americana Mae West.

Nina Simone

8-style-muse

In coincidenza con il movimento #freethenipple che mette in risalto la trasparenza e la nudità, Proenza Schouler crea una collezione che rispetta perfettamente i canoni dello slogan ”libertino”. Un mix di influenze latine, reti sensuali che sono delle vere fishermen sanno indossare, tra queste c’è la cantante Nina Simone.

Ava Gardner

7-style-muse

La sensualità della femme-fatale per eccellenza, Ava Gardner, viene ripresa nella collezione primavera/estate 2015 firmata Oscar de la Renta. Vestiti neri in raso e tessuti pregiati danzano in passerella e soprattutto sui corpi di chi li indossa sulle note di sinfonie erotiche e seduttive. Solo una donna dall’eleganza e passionalità sopraffini può accenderne la magia.

Bob Marley

6-style-must

Tommy Hilfiger nella sua collezione primavera/estate 2015 si ispira allo stile jamaicano di Bob Marley nel 1977. Bentornata tuta da tennis e da calcio, con la differenza che non la sfoggiano i maschietti ma tante belle signorine in costume.

Anna May Wong

5-style-muse

Ricordate l’attrice Anna May Wong sul set di “Cina: Attraverso lo Specchio”? L’attrice cinese-americana sfoggiò un abito accollato e aderente in pieno stile orientale. I direttori creativi della maison Valentino attratti da cotanta eleganza decisero di riproporre un abito simile nella loro collezione, rendendole omaggio.

Margot Tenenbaum

4-style-muse

Chi più di Alessandro Michele può rappresentare lo stile Geek chic di Margot Tenenbaum? Nessuno. Il desiner, infatti, in ogni sua collezione si ispira alla figura di questa donna molto spigliata e cosmopolita. Pellicce strampalate, occhiali da nerd, berretti buffi e scarpe da sogno compongono passo passo la sua idea di femminilità.

Talitha Getty

3-style-muse

Per gli amanti dell’haute hippie la massima ispirazione è Talitha Getty. La figlia del pittore pittore Willem Jilts Pol ha ispirato tanti stilisti tra cui Alexander Wang e Tory Burch e questo non solo per il suo look, ma anche per l’eleganza e la sua grande emancipazione come donna.

Siouxsie Sioux

2-style-muse

Alexander Wang per l’autunno/inverno 2015 ha lanciato in passerella gli “stivali Frankenstein”, capi tartan, borchie e pellami lugubri in pieno stile gotico. Nel lontano 1980 Siouxsie Sioux e Robert Smith, Marilyn Manson e Brooke Candy ne erano i veri promotori e lo stilista è follemente innamorato del loro gusto un po’n dark e lo si nota in tutte le sue collezioni.

Adele Bloch-Bauer

1-style-muse

Moda e arte si fondono nella collezione firmata Prada. Spunta in passerella il ricordo del quadro iconico “The Woman in Gold” di Klimt in mostra alla Neue Galerie di New York. Grazie al make up metallizzato della truccatrice britannica Pat McGrath le modelle richiamano in toto la protagonista del quadro, Adele Bloch-Bauer.