Home Stili e Tendenze La Speedy di Louis Vuitton: un’icona inflazionata (FOTO)

La Speedy di Louis Vuitton: un’icona inflazionata (FOTO)

484
0
Credit photo: www.trinidadlookbook.com

Simbolo del viaggio e dell’avventura vissuta con comodità e nel lusso più totale, Louis Vuitton è una delle maison di borse (e non solo) più famose al mondo. Dalle valige e i borsoni come la Keepall fino ad arrivare a borse uniche per la forma e lo stile come la Noé, questo brand ha rivoluzionato il mondo della pelletteria e degli accessori.
Ma soprattutto ha dato vita a una delle borse più vendute e celebri del mondo: la Speedy.

Profanamente conosciuta come “Bauletto“, questa borsa nasce inizialmente come travel bag con il nome Speedy Express per poi essere rinominata solamente Speedy. Trent’anni dopo la sua nascita, negli anni Sessanta, questa borsa inizia a essere indossata anche in città, diventando così una vera e propria city bag. Disponibile inizialmente in tre misure, Audrey Hepburn commissionò alla maison la realizzazione di questa borsa in una misura ancora più piccola, che è stata poi mantenuta come pezzo fisso del brand.

A mano o a tracolla, quest’icona della moda ha fatto davvero la storia e, come tutte i must-have che si rispettino, ora sta anche rivoluzionando il futuro. Dimenticatevi del solito e classico Monogram: la Speedy è disponibile anche in Damier e in pelle Epi colorata.

Ma come sempre, quando un oggetto diventa iconico, ecco che tutti gli altri devono copiarlo, sperando nello stesso successo. Forse sì o forse no, ma nessun altro brand è riuscito a eguagliare il successo della Speedy firmata Louis Vuitton.

Inflazionata sì, ma comunque storica: la Speedy di Louis Vuitton possiede una classicità unica che si reinventa con il passare del tempo e dei materiali.