Home Stili e Tendenze Legge shock: in America i leggings sono illegali

Legge shock: in America i leggings sono illegali

1024
0

Rischiare l’ergastolo per un particolare capo d’abbigliamento? Ora potrebbe diventare una minaccia reale, con pena l’ergastolo per gli “infrattori”. Il repubblicano David Moore ha infatti proposto alla commissione legislativa dello Stato del Montana una legge, la table House Bill 365, con il fine di dichiarare illegali e quindi vietare alle donne gli yoga pants, ossia la versione sportiva dei leggings. Questi pantacollant, apprezzati per la loro comodità e conosciuti anche per la loro particolare aderenza alle forme del corpo femminile, sono considerati indecenti e troppo provocanti dal consigliere repubblicano, che li ha denunciati per atti osceni in luogo pubblico.

Sembra inoltre che la proposta di David Moore sia stata accolta da risatine di scherno, ma votata all’unanimità dalla commissione, che potrebbe espandere questo divieto verso tutti quegli indumenti indecenti che mostrano o mettono in evidenza le parti intime. E non si tratterà solo di una piccola sanzione, in quanto nel caso in cui una persona venisse condannata per abbigliamento indecente per tre volte, questa rischierebbe l’ergastolo e una multa di 10.000 dollari.

Moore e il professore in pensione Walt Hill hanno redatto la legge 365 a seguito del flash mob “Bare as you dare“, che ha visto numerosi ciclisti pedalare completamente nudi, evento che sembra aver scandalizzato alcuni residenti di Missoula lo scorso 17 Agosto.

Nel caso la legge passasse anche le celebrità dovranno rinunciare alla comodità dei leggings, almeno per quanto riguarda lo Stato del Montana. Paris Hilton, Sofia Vergara, ma anche Kim Kardashian, Lady Gaga e Christina Aguilera dovranno fare i conti con la legge per il loro uso spropositato dei pantacollant