Home Brand Off White, dalla Rinascente di Roma fino a Miami: l’ascesa del colosso...

Off White, dalla Rinascente di Roma fino a Miami: l’ascesa del colosso del luxury di Virgil Abloh

52
0

Il luxury brand Off White, del creativo statunitense Virgil Abloh, continua il suo processo espansionistico aggiungendo due aperture blasonate per l’esposizione e vendita delle sue collezioni, parliamo dello store al secondo piano della Rinascente di Roma e quello di Miami, in pronta apertura.

La label nata nel 2013, sin dalle sue origini si è distinta per le collaborazioni eccellenti di cui il fondatore e creativo si è avvalso. Prima fra tutte quella con l’ecommerce italiano TheDoubleF, per il lancio della capsule collection TheDouble-OFF in collaborazione con Off-White, passando per Louis Vuitton di cui è direttore artistico del menswear, alla capsule Off -White x Jimmy Choo con capi ispirati alla principessa Diana. Abloh non ha rinunciato neppure alla sua vocazione da architetto, ha infatti disegnato una linea di oggettistica e complementi di arredo per case minimal con il colosso del low cost immobiliare Ikea. Insomma una carrellata di sodalizi che lo hanno condotto fino all’ultima arrivata in casa Off White, Nike Air Dunk. È durante il lockdown che il creativo Abloh durante una diretta Instagram con il direttore del Museum of Contemporary Art di Los Angeles Klaus Biesenbach, ha annunciato questa ultimissima partnership, mostrando agli utenti un prototipo di bozzetto, lasciando la curiosità altissima in tutti.

Grazie a questo costante flusso creativo, alle collaborazioni autorevoli, alla qualità dei materiali e alla vestibilità casual che strizza sempre l’occhio all’esclusività, il marchio Off-White si è fatto sempre più largo nel mare magnum dei luxury brand nel corso degli anni, fino a conquistare spazi fisici davvero esclusivi. Parliamo appunto del negozio aperto al secondo piano della Rinascente di Roma, nel cuore della città. Sviluppato su ben 27 metri quadrati di spazio, il retail presenta l’esclusiva collezione uomo targata Off White.

Come ogni artista che si rispetti, Abloh non ha lasciato al caso nessun dettaglio nei suoi store. Lo store romano è caratterizzato da tende in velluto in supporto ai capi delle collezioni, appoggiati su marmi arabescati e mobili in acciaio, il tutto sorretto da un pavimento in moquette nera con il logo del marchio Off White in mastodontica vista. Un arredamento intriso di lusso e modernità.

Altra apertura nei piani di Abloh è un flagship store nel cuore del Design District di Miami. La vicenda sulla sua apertura è un po’ contorta, come tutto quello che è successo negli scorsi mesi. Inizialmente l’apertura era prevista per l’inizio dell’anno in corso, poi inevitabilmente rinviata a causa della pandemia da Covid-19.

Ma la pandemia oltre a non aver fermato il fiume creativo di Virgil Abloh, ha anche messo in mostra tutta la sua generosità. Dopo aver notato tutta la curiosità intorno al paio di Nike di cui ha fatto trapelare un primo bozzetto, l’artista nato in Illinois da genitori del Ghana, ha aderito in maniera considerevole al Black Live Matter, mettendo all’asta un paio di sneaker Off-White x Air Jordan 4 Sail, usate solo in occasione della Fashion Week di Parigi, raggiungendo oltre le 65 mila sterline. Il vincitore dell’asta troverà il suo nome inciso sulla suola direttamente da Abloh. I proventi sono stati destinati ad una associazione che insegna la storia dei popoli neri in Gran Bretagna.