Come vestirsi per la rimpatriata con la classe del liceo (FOTO)

Vi ricordate il liceo? I gruppi, le amiche, i vostri capelli e (purtroppo?) il vostro stile? Quasi tutti, ripensando a quegli anni, avvertono una sorta di stretta allo stomaco: apparecchio, capelli crespi e sandali con i calzini bianchi. Beh, non esageriamo ora, però era per rendere l’idea. Chiunque ripeschi vecchie foto di quegli anni non può non farsi una bella risata o mettersi le mani nei capelli.

Una cosa è certa: sia che voi foste le reginette fashion dell’istituto o le secchione con gli occhiali dalle lenti spesse, il vostro vecchio stile ormai è outdated. E di certo, se mai doveste rincontrare quella ragazza che tanto odiavate o quel ragazzo di cui eravate follemente innamorate, non vorreste mai fare una brutta figura. E se l’incontro non fosse casuale? Ecco quindi che corriamo in vostro aiuto noi di Blog di Moda con i nostri consigli sull’outfit perfetto per la rimpatriata di classe.

Di solito, il tipo d’incontro che va per la maggiore è la classica pizzata di classe. L’obiettivo è quello di stupire, di provocare invidia nelle donne e bava negli uomini, ma senza esagerare. Non state andando in discoteca, né tantomeno all’oratorio: informale sì, ma comunque chic.

Da evitare quindi il tacco al di sopra dei 12 cm, i mini-dress (un po’ troppo mini) e la tuta (ma stiamo scherzando?!). Se siete alte con un fisico slanciato, optate per un black dress lungo fino alla caviglia modello canotta super attillato. Ai piedi un paio di All Star borchiate, un bel chiodo di pelle e uno smokey eyes: una perfetta regina punk-chic.

Se invece il vostro punto forte non è la statura, evitate abiti lunghi: tendono ad accorciare maggiormente la figura, facendovi sembrare più degli Umpa Lumpa che delle ventenni in carriera. Jeans a zampa, zeppa dei colori della terra e camicia annodata in vita: guadagnerete 10 cm e uno stile hippie super sensuale.

Come vestirsi per la rimpatriata di classe? Ora non avete più dubbi: con i consigli di Blog di Moda state certe che non vi toglieranno gli occhi di dosso.