Home Stili e Tendenze Giacca di pelle: un mito che non tramonta mai

Giacca di pelle: un mito che non tramonta mai

27
0
SHARE
Giacca pelle foto

La giacca di pelle: chi di voi non ha mai acquistato nella sua vita questo capo?

Il cosiddetto “chiodo” infatti è da anni sulla cresta dell’onda e in questo post, tratto da un
interessantissimo articolo del magazine online di moda e lifestyle Fashionaut,
ripercorriamo la storia di questo capo di abbigliamento divenuto famoso in tutto il mondo.

Indice

Gli inizi: da Londra agli States

Inizialmente la giacca di pelle era conosciuta come “Flying jacket” perché indossata
principalmente dagli aviatori. La storia vuole che il modello del chiodo fu ideato nella
Londra degli inizi del ‘900 e il primo negozio a metterlo in vendita fu l’Allweathers di
Brompton Road. Ma successivamente è con il nome di “Perfecto” che questo acquista la
popolarità che ancora oggi gli riconosciamo. Questo modello fu ideato nel 1928 da Irving
Schott
per la Schott Brother NYC e divenne il prodotto di punta indossato dai motociclisti.
Il nome Perfecto trae origine da una marca di sigari.

Cinema e musica consacrano la giacca di pelle

La popolarità del chiodo la si deve però al cinema e a divi quali James Dean e Marlon
Brando
, che divennero gli idoli delle masse, soprattutto delle ragazze, per la loro bellezza
con indosso quell’indumento. Infatti la giacca di pelle donava quel senso di sicurezza nei
propri mezzi e mascolinità, alle quali nessuna donna poteva resistere.
Successivamente il mondo della musica e del cinema hanno fatto da trampolino di
lancio alla nascita del trend del giubbotto di pelle. Infatti i primi rocker americani e inglesi
degli anni 60-70, come ad esempio Elvis Presley e Jimi Hendrix, indossavano ai propri
concerti il chiodo come simbolo di ribellione.

Vedi anche  #ImNoAngel, la campagna delle modelle curvy (VIDEO)

La giacca di pelle fu il simbolo anche del movimento punk in Inghilterra grazie ai gruppi
Sex Pistols e Ramones.

Gli anni ’80 e i giorni nostri

Il chiodo divenne anche il capo indossato da John Travolta nel film “Grease”, che fece
ballare un’intera generazione: quella giovanile della fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni
’80.

Negli ultimi anni questo simbolo di moda e trasgressione si trasforma, divenendo più
aderente al corpo per attrarre anche il pubblico femminile: ciò lo si deve soprattutto a
stilisti del calibro di Yves Saint Laurent che fecero del chiodo un prodotto anche sexy e
femminile.

La storia della giacca di pelle arriva fino ai giorni nostri, restandone immutata l’aura di
fascino e ancora oggi si parla di chiodo come capo alla moda e probabilmente rimarrà tale
ancora per moltissimo tempo.