Home Stili e Tendenze Primavera, ecco cosa indossare e cosa riporre nell’armadio (FOTO)

Primavera, ecco cosa indossare e cosa riporre nell’armadio (FOTO)

439
0

La primavera torna con il suo rinascere e spazza via il lungo e freddo inverno che ogni anno costringe a coprirsi, coprirsi, coprirsi fino all’eccesso con lunghe sciarpe che oscurano il viso e maxi cappotti che riscaldano.
I primi caldi si fanno sentire, le giornate si allungano e le ore sembrano scorrere più lentamente, i fiori sbocciano e colorano le strade: si manifesta così la bella Primavera.
Tutto varia, tutto si rinfresca, tutto cambia in primavera, tranne la voglia sfrenata delle donne di fare shopping.

Ecco allora che compaiono magicamente negli armadi giacche a vento, t-shirt, gonnelline svolazzanti, fantasie floreali, foulard, cappelli con frontiera larga stile anni ’50, top crop, tessuti leggeri e delicati accompagnati da dolci fragranze floreali di diversi tipi, profumi fruttati, acquatici, green, fruttati gourmand, legnosi, aldeidati.

Gli acquisti di primavera rientrano così nelle pulizie di primavera: bisogna far spazio a nuovi look, nuovi capi d’abbigliamento e conservare in soffitta quei capi tristi e caldi dell’ormai passato inverno.
Ma cosa è opportuno conservare e cosa tenere?

1.

PARKA

Via in soffitta quei lunghi e caldi cappotti invernali con pelliccia annessa.
Durante l’inverno non potremmo farne a meno ma in primavera, i parka, sono sostituibili con eleganti e raffinati trench: un tipo di impermeabile con cintura su imitazione di quello dell’esercito inglese.
Il suo nome viene dall’inglese “trench coat” ossia “cappotto da trincea“. Il trench possiede delle caratteristiche iconiche quali le spalline, l’allacciatura a doppiopetto, il sottogola, la cintura, la falda triangolare sovrapposta all’allacciatura per miglior chiusura.
È realizzato in tessuto gabardine tradizionalmente color kaki, oggi in molte sfumature e in colori non più legati all’uso militare.

2.

STIVALI PESANTI

Non servono più. In alternativa si può optare per delle sneakers bianche o colorate a seconda del proprio gusto personale.
Le sneakers bianche sono di tendenza quest’anno e le aziende ne hanno proposto diverse varianti: in pelle traforata senza stringhe (Bruno Bordese), in cotone con profili colorati e punta in gomma (Bensimon), in pelle con borchie e zip-decoro (d-s!de), coronate da piume colorate (Dioniso), con asole colorate a contrasto (D.A.T.E.), con zip laterale e catena (Loriblu), appeal vintage per una rievocazione di un classico del tennis (Puma), suola carrarmato e dettagli futuristici (adidas by Raf Simons), le Freestyle, un classico degli anni Ottanta in versione candida (Reebok), le classiche Stansmith pelle con dettaglio colorato (adidas), alte con zip laterale (Stokton), superstar in versione total white (adidas).

3.

PANTALONI IN PELLE

A meno che non si è proprio un’amante sfegatata dei capi in pelle, sarà opportuno conservare certi capi per la prossima stagione.
I pantaloni in pelle rientrano nella serie di questi capi da riporre ormai per il prossimo inverno, con i nuovi caldi possono essere utilizzati pantaloni floreali, svasati, larghi.

4.

CAPPELLI IN LANA

Al posto dei cappellini in lana, giungono in aiuto i cappelli in maglia stile anni ’50 con visiera larga.

5.

PELLICCIA

In primavera si abbandona la pelliccia per far spazio al chiodo, alla biker jacket, a giacche in pelle in stile rockeggiante e strong.
Sì al chiodo su tubini e vestitini per sdrammatizzare i soliti looks romantici, è abbinabile anche borchiato e strappato per un look total dark.
La celebre giacca di pelle è un must tra le star: per loro è proprio un “chiodo” fisso.

6.

GUANTI

Addio guanti e benvenuti smalti colorati sui toni del pastello o fluorescenti per le più vamp. Benvenuti occhiali da sole in tutte le forme e di qualsiasi modello, dal vintage al minimal.

7.

TARTAN

I quadri fanno troppo “montagna” e poi se ne son visti troppi in questo inverno, motivo per cui per la primavera la fantasia migliore (oltre quella floreale) è quella delle righe marinière.
Sui jeans chiari o scuri, con espadrillas ai piedi, una borsa in raffia con intrecci e via: casual e semplice.

8.

SCIARPE

Le calde e lunghissime sciarpe in lana devono essere sostituite da leggere e morbide pashmine.
Le pashmine sono grandi stole inizialmente realizzate solo in cashmere, ma ad oggi se ne trovano di diversi tessuti e colori.

9.

MAGLIONI

I maglioni lasciamoli a casa, la primavera consente di indossare larghe felpe con cappuccio o senza.
Le felpe sono decisamente di tendenza, durante le fashion week e il susseguente streetstyle se ne sono viste tantissime: semplici, con loghi, colorate, con cappuccio o senza per uno stile sempre in voga come il casual wear.

10.

SNEAKERS GROSSE E PESANTI

Riporle nell’armadio non sarà semplice se ci si è affezionati, ma la bella stagione non ammette nostalgie: è tempo di indossare scarpe di tela come le Converse e le Superga.
Per coloro che amano lo stile sporty-chic e la comodità, si può puntare sui nuovi modelli multicolor, con stampe e trame super cool adatti da indossare con jeans o mini abiti.
Ci sono tante altre varianti: le più semplici opteranno per le easy in cuoio o nelle tonalità pastello e coloro che azzardano di più potranno rifarsi con effetti metallizzati, giochi di zip, mix di tessuti e colori decisi.