Home Celebrities Belen Rodriguez è la testimonial di moda più influente sul web (FOTO)

Belen Rodriguez è la testimonial di moda più influente sul web (FOTO)

481
3

Uno studio recente sull’audience pubblicitario ha visto al primo posto, sul podio, la nota soubrette Belen Rodriguez, la testimonial di moda più amata sul web.
“Soubrette” è un appellativo che le sta scomodo, infatti Belen ha ricoperto negli ultimi anni il ruolo di attrice, cantante, blogger, modella e presentatrice oltre che di showgirl.
Il suo profilo Instagram raccoglie 3,6 milioni di seguaci per un totale di 4mila post pubblicati e la sua pagina Facebook possiede un numero altissimo di “mi piace” totali, poco più di 4 milioni.
Numeri altissimi per una “tuttofare”, che non si specializza settorialmente in nulla, facendo suo un unico vezzo, ossia quello di mostrarsi e farsi fotografare in qualunque posto, in qualunque modo e a prescindere.

Comincia la sua carriera lavorativa a 17 anni posando per delle aziende di intimo e diventandone testimonial, per poi trasferirsi a Milano nel 2004, periodo in cui lavora per marchi come Miss Sixty, Taglia 42, Cotonella, Yamamay, Imperfect, John Richmond, Pitti, Vanitas, Jadea, Trendy Too e Guess?.
Il suo debutto come stilista risale al 2013 quando lancia insieme alla sorella, Cecilia Rodriguez, il brand Imperfect.
Ma questo non è il suo unico rapporto lavorativo diviso a due con Cecilia, con la quale ha disegnato anche dei costumi da bagno per il proprio marchio Me Fui.

Spassionata, ormai conosciuta e famosa, ha pubblicamente mostrato al mondo ogni aspetto della sua relazione con Stefano de Martino, ex ballerino del programma televisivo Amici e imprenditore, con il quale ha avuto un figlio, Santiago.
Con Stefano ha fondato nel 2014 la catena di negozi di abbigliamento 4store e nel giugno 2015 ha aperto un ristorante con altri soci, tra cui Joe Bastianich.
Il podio le spetta di diritto per la sua carriera da testimonial di brand e campagne pubblicitarie. Secondo Blogmeter Belen è infatti la più influente sui social e pertanto la migliore nell’incarnare quella terza figura tra prodotto e consumatore che garantisce personalmente in merito alla bontà del prodotto reclamizzato.
Jadea e Atelier Vanitas ne sanno qualcosa, le loro vendite sono aumentate del 30%.

Lo studio di Blogmeter non si è fermato qui: ha preso in considerazione 14 testimonial di campagne pubblicitarie di abbigliamento e accessori attive in Italia dal 1 gennaio al 15 marzo 2016 e ha analizzato la loro influenza sul web attraverso i loro profili social, constatando quanto questo tipo di comunicazione pubblicitaria diretta favorisse il marchio nella vendita e nel suo consumo.

Vedi anche  Kate Moss: una capsule collection per Equipment (FOTO E VIDEO)

Al secondo posto si piazza Fedez, volto della campagna pubblicitaria di Sisley già da un anno che continua a ricevere consensi anche grazie alla collezione NoGodz dello stesso rapper che si ispira a capi prettamente streetstyle e pop della movida milanese.
Al terzo posto, invece, stupisce Vanessa Incontrada per la sua parte da shopping addicted in Zalando che la sceglie anche per il prossimo anno.

Il web si scatena poi per la bella Michelle Hunziker, testimonial della campagna #istantidigioia di Morellato, la quale è stata apprezzata dal pubblico per la semplicità e il sorriso.
Testimonial per tanti anni dell’azienda di caramelle Tic Tac, Michelle Hunziker si destreggia ancora bene, nonostante la sua età, nel campo della pubblicità mediatica anche grazie al volto ormai conosciuto e riconosciuto della figlioletta Aurora, avuta dal matrimonio con Eros Ramazzotti.

Carpisa lancia una dolce interpretazione del proprio marchio attraverso l’interpretazione di Penelope Cruz nello spot “Tu si ‘na cosa grande” che ha mostrato, oltretutto, le sue doti canore.

E infine la regina delle interazioni con i followers è Miley Cyrus che potrebbe dividere il podio con Belen dalla quale è seguita, insieme a Fedez.
Miley ha posato per Golden Lady in uno spot eccentrico, calzante, sexy, nel quale le calze rendevano perfettamente giustizia al suo corpo.