Foxleaf, il reggiseno che combatte il tumore al seno

Un binomio vincente quello che si sta sviluppando da qualche anno tra tecnologia e moda, per dare alla salute una nuova prospettiva. L’abbigliamento può infatti essere in grado di affiancare i processi di prevenzione, così importanti nella lotta contro i tumori. anche il “Daily Mail” aveva individuato in una recente ricerca eseguita nell’ambito della salute e del benessere alcuni capi d’abbigliamento all’avanguardia, in grado di combattere il cancro, grazie a tecnologie innovative inserite all’interno dei tessuti.

Ma se fino a poco tempo fa si trattava di idee ancora poco concretizzate, presto sbarcherà sul mercato il primo reggiseno in grado di combattere il tumore al seno. Si chiama Foxleaf ed è stato realizzato in collaborazione con Agent Provocateur. Il reggiseno contiene all’interno delle coppe delle microbolle di tamoxifene, farmaco usato contro il tumore al seno. Le microbolle, secondo gli studi di Sarah Da Costa dell’istituto Central St. Martins di Londra, vengono assorbite dalla pelle grazie al calore corporeo e rilasciano la sostanza nel corpo.

Se le analisi ne dimostreranno l’efficacia il reggiseno potrebbe diventare un aiuto valido e determinante per contrastare la malattia. Una speranza in più dunque in questa grande lotta e soprattutto un alleato in più per salvaguardare la salute e il benessere.