PFW: la donna estiva firmata Céline (EVENTO)

Le sfilate continuano per questa ultima settimana modaiola nel mondo. E oggi nella città più romantica e fashion di sempre, Parigi, sfilano le grandi case di moda francesi portando in passerella le collezioni primavera/estate 2016. Per le stagioni più calde Céline lancia due linee guida che rappresentano il fil rouge dell’intera collezione, ovvero la semplicità e la leggerezza.

Vestiti lenti, cappottini leggeri per le sere più suggestive, colori che variano dai pastello azzurro al nero, bianco e blu scuro. Molti i pantaloni per la donna Céline, che li abbina a top corti a manica corta o bluse lunghe appena sopra il ginocchio. I top in lurex brillantinati vengono abbinati a gonne in panno per la sera, il tutto accentuato da collane vistose abbinate alle scollature a girocollo delle maglie, mentre le maniche a palloncino e i cappottini larghi sui fianchi sono gli elementi portanti per un look da tutti i giorni.

Una donna leggera e comoda nelle sue forme ma che non rinuncia alla sua femminilità dando un tocco glam al suo outfit con gioielli e dettagli eccentrici che non passano inosservati. Gli accessori hanno avuto infatti un ruolo importante nella sfilata con collane ed orecchini pendenti molto vistosi. L’utilizzo di capi larghi come è considerevole, come i chimono abbinati a pantaloni a zampa larga con tessuti leggeri (il lycra), o il ritorno dei capi color panna freschi e leggeri adatti alle temperature estive. Si sfiora anche la sfera sensuale con abiti sexy modello sottanine con dettagli in pizzo e tessuti in seta.

Le borse sfilate dalle modelle sono tutte capienti, molto grandi, perfette per la giornata frenetica della donna 2016. Le gonne sono a vita alta ma lente dalla vita in giù richiamando così uno stile retrò-chic. Un vero e proprio addio ai pantaloni a sigaretta per far tornare in vita le zampe larghe e i tagli netti. Gli abiti sono lunghi sotto il ginocchio e le scollature ricche di dettagli in pizzo, il tutto abbinato a scarpe rosse a punta con un piccolo accenno di tacco ma decisamente comode.

Pertanto comodità e malleabilità sono gli aggettivi perfetti per la sfilata targata Céline. Non troppi colori in passerella con prevalenza di capi scuri e poche nuances eccentriche applicate su un solo capo giallo senape.